Lunedì 29 Maggio 2017 - Ultimo aggiornamento 20:19
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
NATO. Ecco il piano del Pentagono per l’Europa
In preparazione della visita del presidente Trump in Europa – il 24 maggio a Roma, il 25 al Summit Nato di Bruxelles, il 26-27 al G7 di Taormina – il Pentagono ha presentato il suo piano strategico per il «teatro europeo». Lo ha fatto per bocca del generale Curtis Scaparrotti che, essendo a capo del Comando europeo degli Stati uniti, è automaticamente a capo della...
Francia. La rivincita della finanza e dei media
Il senso del voto francese è anche questo: con la sua marcia (poco) trionfale Macron ha vendicato Hillary Clinton, caduta nel suo sogno di un presidenzialismo a conduzione familiare e a forte egemonia finanziaria. La destra in America, con Trump, ha giocato la briscola buttando sul tavolo la risposta conservatrice alla grande crisi del 2007. Con il suo immaginario politicamente scorretto,...

Trump? Un effetto delle disuguaglianze crescenti
La crescita esponenziale delle disuguaglianze negli ultimi decenni è alla base della crescita di fenomeni populisti. A Roma, la lectio magistralis del premio Nobel Joseph Stiglitz In che modo gli Usa hanno potuto eleggere un individuo come Donald Trump? Questa la domanda che si pone il premio Nobel per l’economia, Joseph Stiglitz, durante una lectio magistralis alla Sapienza di...

Grecia, la battaglia sul debito
L’accordo tecnico raggiunto tra il govero greco e i creditori il 2 maggio porta a compimento il processo di accordo politico intrapreso dal premier Alexis Tsipras fin dal vertice di Malta L’accordo tecnico raggiunto tra il govero greco e i creditori il 2 maggio porta a compimento il processo di accordo politico intrapreso dal premier Alexis Tsipras fin dal vertice di Malta: usando la... di DIMITRI DELIOLANES

Ridurre l’orario di lavoro, perchè ci converrebbe
Se il fallimento del Jobs Act è sotto gli occhi di tutti, la costruzione di una ricetta alternativa deve ripartire dalla messa al bando dei presupposti che hanno ispirato le politiche del lavoro degli ultimi decenni Il fallimento del Jobs Act e delle politiche economiche del governo è sancito dai numeri , che solo nel 2017 mostrano l’aumento significativo dei licenziamenti... di SIMONE FANA

Rogo di Pomezia, con i ricorsi collettivi si possono chiamare alle loro responsabilità istituzioni che non hanno effettuato i controlli (nonostante le segnalazioni) e le aziende che hanno avuto comportamenti fuori dalle norme
C’era amianto nello stabilimento ECOX, azienda per lo smaltimento dei rifiuti leggeri, da cui si è generato il rogo di Pomezia la cui nube tossica ha avvolto un’ampia porzione della campagna romana e del nord della Provincia di Latina. È questo il vero allarme adesso. Il presidente della Regione Nicola Zinagaretti nega il "pericolo amianto" per la salute dei cittadini,... di REDAZIONE

"Tap: un gasdotto contro il territorio". Intervento di Angelo Leo
Migliaia di pacifici cittadini e decine di sindaci sono sistematicamente ignorati dal governo, anzi contro di loro vengono scatenati in assetto antisommossa centinaia di poliziotti armati di ruspe sgombra-presidi. La bellissima San Foca (Lecce) sembra quasi la Palestina. Abitanti a difendere il loro territorio in generale e in particolare gli ulivi (già ampiamente martoriati dalla poco... di ANGELO LEO

"La spending review abbatte i servizi e il costo del lavoro ma non le spese a carico dei cittadini. Fine di un luogo comune".
Da una inchiesta de Il sole 24 ore si capisce molto del calo degli investimenti e della spesa per il personale.Nel 2011 ad oggi si parla, spesso e volentieri, di revisione delle spese per la pubblica amministrazione, per usare un termine inglese di spending review. Ora dovremmo capire se questa revisione della spesa ha portato benefici o svantaggi, a nostro modesto avviso ha indebolio il potere... di FEDERICO GIUSTI

"Cosa ci insegnano le presidenziali francesi sull’Europa e sull’autonomia della sinistra". Intervento di Domenico Moro
I risultati delle presidenzialiI risultati più evidenti delle elezioni presidenziali francesi sono tre:1) La crisi del Partito popolare europeo e del Partito socialista europeo, già evidente in tutta Europa, in Francia diventa crollo, come già accadde in Grecia; il Partito socialista (Ps) e i repubblicani, per la prima volta, non accedono al ballottaggio. La crisi dei due... di DOMENICO MORO

"Elezioni francesi: astensioni e rappresentatività". Intervento di Franco Astengo
Una prima navigazione nei numeri del turno di ballottaggio delle elezioni presidenziali francesi 2017 ci consente di poter affermare come sia sicuramente cresciuta l’astensione ma, alla fine, il dato di rappresentatività del Presidente eletto sia risultato di sicuro rilievo. Osserviamo i numeri in cifra assoluta, non stancandoci di ricordare che i dati delle elezioni vanno sempre... di FRANCO ASTENGO

8 maggio 2017. Il giornale radio di RADIOREDONDA + Rassegna Stampa (link audio all'interno)
I titoli del Giornale Radio Messico, sui desaparecidos intervengono ancora i vescovi: "Fenomeno dilagante" Macron, per Fassina si tratta esclusivamente di un voto "anti-Le Pen" La Cgil lancia l'allarme sugli esodati. Si slitta a fine maggio Parte una campagna contro la vendita di uova delle galline ingabbiate in spazi ristretti Il 9 maggio scuole in piazza contro l'Invalsi Protesta dei... di FABIO SEBASTIANI

La Cgil in piazza per «Un’altra Italia»
«Un’altra Italia»: con l’articolo 18, le tasse sulle grandi ricchezze, la sanità e l’istruzione garantite a tutti, senza armi in casa e contro gli altri popoli, accogliente con i migranti. È questo il Paese che vuole la Cgil, e alla manifestazione di ieri in Piazza Don Bosco a Roma la segretaria Susanna Camusso ha spiegato che «si... di ANTONIO SCIOTTO

Cannabis: tra Trudeau e Trump, dove sta l’Italia?
Meglio legalizzare le canne che non le canne di pistola. In attesa che si smontino l’orrendo dibattito e l’orrenda proposta di legge sulla legittima difesa rinvigoriti entrambi dalle dichiarazioni elettorali di Renzi, anche in materia di politica sulle droghe il governo deve decidere da che parte stare. Dalla parte del procuratore nazionale antimafia Franco Roberti che ieri ha... di PATRIZIO GONNELLA