Mercoledì 29 Marzo 2017 - Ultimo aggiornamento 15:49
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
CRISI, LA RICETTA DI POLILLO: IN ITALIA SI DEVE LAVORARE DI PIÙ. MENO FERIE E PERMESSI
«Pensiamo ad una Italia in cui si lavori di più, quantitativamente. Non possiamo trascurare che esiste un divario - vogliamo dire uno spread? - tra i giorni lavorati in Italia e quelli negli altri Paesi con cui ci confrontiamo. Penso alle ferie, ai permessi retribuiti». È questa la ricetta contro la crisi secondo il sottosegretario all'Economia Gianfranco Polillo. L'ha...
L'emergenza materie prime tra disastri naturali e speculazione dei mercati
La crisi globale che attanaglia ormai da anni tutti senza esclusione, è arrivata infine a influire grandemente, come sempre accade, sui prezzi delle materie prime, soprattutto dei generi alimentari. In questi giorni infatti si sta parlando di una vera e propria “emergenza cibo”, i cui peggiori pronostici sembrano confermati dalle calamità che un po’ ovunque hanno...

Crisi, perché Draghi e Monti non possono più bluffare
Sarà un “settembre nero” quello che si apre oggi per l’Europa e per l’Italia. Da una parte la sfida sulla crescita e, dall’altra, il corpo a corpo tra la Bce e la Bundesbank sulla gestione della banca centrale in merito all'acquisto dei titoli sovrani. Intanto, la pressione dei mercati non accenna a diminuire. Ancora di più da quando gli Usa, con il...

Crisi, Cremaschi (Fiom): L'Italia sulla strada della Grecia, la luce in fondo al tunnel è un treno che ci viene addosso
«Si dice che stiamo intravvedendo la luce in fondo al tunnel, ma si tratta di un treno che ci sta venendo addosso. Servirebbero interventi del governo in controtendenza alla crisi ma questi non ci sono, rimangono solo chiacchiere. Stiamo andando sulla strada della Grecia, in modo diverso, ma la direzione è quella». Queste le parole di Giorgio Cremaschi (Fiom) in diretta a...

Alcoa, ultima speranza. Sono iniziate le procedure di fermo dell'impianto. 400 lavoratori mercoledì a Roma per manifestare.
Sono iniziate le procedure di fermo dell'impianto delle celle elettrolitiche dello stabilimento Alcoa di Portovesme. I sindacati chiedono all'azienda che ad essere fermate per prime siano le celle vecchie, in modo da non creare danni irreparabili a quelle nuove. Si crede infatti nell'ultimo barlume di speranza riposto nell'incontro di mercoledì 5 settembre al ministero dello Sviluppo...

Camusso, detassare le tredicesime di lavoratori e pensionati con i soldi recuperati all’evasione
La prima cosa da fare dice, in questa intervista, Susanna Camusso, segretario generale della CGIL è detassare le prossime tredicesime di lavoratori e pensionati utilizzando le risorse recuperate dalla lotta all’evasione fiscale. Non crede ci siano le condizioni per la riduzione del cuneo fiscale, come ipotizzano alcuni ministri? “Prima di parlare di riduzione del cuneo...

Grillo davanti all'Agcom. Il contrappasso del populismo
 Come ampiamente previsto, su queste pagine, è partito il primo siluro contro "il mostro" che stava fagocitando i sondaggi e raccogliendo un confuso malcontento popolare. Naturalmente, non poteva che avvenire sullo stesso terreno su cui Grillo aveva costruito il suo potere e la sua retorica: trasparenza, onestà, legalità, e banalità collaterali. Iuxta propria... di DANTE BARONTINI

America folle
Naturalmente sono virili manifestazioni di abilità anche la caccia alle balene e le scommesse sui combattimenti di galli, ma credo che il migliore e più edificante spettacolo dell’uomo – insieme ai bombardamenti a tappeto – siano le convention repubblicane americane. È sempre un piacere speciale vedere alcune centinaia di uomini bianchi ricchi... di ALESSANDRO ROBECCHI

Saltano le reti anche al Dal Molin. Manifestazione davanti al "Site Pluto"
Saltano le reti anche al "Dal Molin". La base statunitense "Site Pluto", a Longare, Vicenza, è stata violata in mattinata da un centinaio di manifestanti. "Abbiamo tagliato le reti della recinzione e lanciato fuochi di artificio", rivendicano gli attivisti, che hanno raggiunto, attraverso i boschi, le recinzioni di Base Pluto, tagliando in più punti le reti e lanciando alcuni fuochi... di FABRIZIO SALVATORI

Perfino Pinochet rispettò l’ambasciata
Sarebbe «inaudito che la Gran Bretagna scegliesse la via di forzare l’ambasciata ecuadoriana», per prendere l’hacker Assange, ma «è un’eventualità che il governo inglese ha ormai saggiamente escluso». Anche perché «neanche l’esercito del golpista Pinochet, in Cile, decise di violare le residenze diplomatiche che si... di DANIELA PREZIOSI

Atesia chiude e licenzia 632 operatori
Commesse trasferite nel Sud, dove il lavoro costa meno. Martedì sciopero unitario di quattro ore Almaviva torna a far penare gli operatori dei call center, e questa volta con una decisione choc: chiude la sede di Via Lamaro a Roma, che non è altro che il palazzo della vecchia Atesia (oggi si chiama Almaviva contact). È anche un momento storico, se vogliamo, visto che... di ANTONIO SCIOTTO

L’autunno caldo del lavoro parte dalle isole
Ieri assemblea di tutti i dipendenti a Portovesme. Sindacati infuriati con la multinazionale americana, che però non cambia programma. Da domani comincerà lo stop dello stabilimento Alcoa, ultimo atto. Sarà completato tra alcune settimane il processo di fermata del forno, della fonderia e del reparto produzione anodi della fabbrica di alluminio primario del... di COSTANTINO COSSU

È guerra tra precari e laureati
Il ministro Profumo annuncia l’anno zero dell’istruzione: 163mila docenti e 40mila idonei all’insegnamento devono «riabilitarsi» Il 2014 sarà l’anno zero della scuola, sostiene il ministro dell’Istruzione Francesco Profumo. E non potrebbe essere altrimenti visto che non basterà essere iscritti da un decennio e più ad una graduatoria... di ROBERTO CICCARELLI