Sabato 04 Luglio 2015 - Ultimo aggiornamento 20:43
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
LIBRI & CONFLITTI. Estratti da SENZA PENSIONI, di Walter Passerini e Ignazio Marini - Chiarelettere
. Libri & Conflitti “La riforma delle pensioni è stata fatta a dicembre 2011, ma sono molte le cose che restano da fare.Altrimenti l’impressione è una sola: con la rivoluzione previdenziale Monti-Fornero, come hanno fatto tutti i governi, si è solo voluto fare cassa, senza affrontare le questioni di fondo, che restano insolute: l’informazione ai...
LAVORO, CAMUSSO: IL PAESE È CON NOI, PARLAMENTO LO ASCOLTI. SCIOPERO E MANIFESTAZIONI IN TUTTA ITALIA.
La Camusso lancia un messaggio chiaro: il Parlamento ascolti la voce del Paese, che è con noi, e il governo cambi rotta sul lavoro. È in sintesi quanto afferma il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, in una intervista pubblicata oggi su «l'Unità». «Parlerei di un sentimento comune che non appartiene solo ai lavoratori. Ne abbiamo le prove. Lo...

A PALERMO LA SINISTRA STA A SINISTRA. PRC E VERDI INSIEME CON ORLANDO PER SCONFIGGERE LE DESTRE
Rifondazione Comunista sosterrà Leoluca Orlando nella corsa a sindaco di Palermo. Tale decisione è stata assunta ieri dal Comitato politico provinciale del Partito, Rifondazione Comunista ha inoltre deciso la costruzione di una lista unitaria della sinistra composta da tutti i soggetti che compongono la Federazione della Sinistra, i Verdi e diverse soggettività politiche e...

INSTAURATO IN GRECIA LO STATO DI POLIZIA PER LA FESTA DELL'INDIPENDENZA
In Grecia hanno instaurato lo stato di polizia per la festa dell'indipendenza.  In un clima di alta tensione a causa del rischio di incidenti, il paese ellenico si appresta a commemorare l'anniversario della guerra d'indipendenza dall'impero ottomano nel 1821. Nella capitale ellenica le misure di sicurezza sono draconiane e pesantissime. Dalle 08:00 di questa mattina oltre 4.000 poliziotti...

Torna il lavoro nei campi per migranti, si riaprono le galere etniche
Che bella continuità fra il governo Berlusconi e l'attuale! Ottemperando alle leggi del mercato degli schiavi, si spendono, in tempi di crisi e di lacrime sui sacrifici, 17,8 milioni di euro per aprire due nuove galere etniche, casualmente nelle vicinanze delle zone in cui si sfruttano i lavoratori migranti impegnati in agricoltura.La notizia giunge attraverso uno striminzito comunicato... di STEFANO.GALIENI

Writing in a time of revolution.. voci dalle primavere arabe
“Il mio inchiostro prende vita e scrive tutto questo” La causa della Primavera araba ha abbattuto tutte le barriere, unificando, forse come non mai nella storia, i vari strati sociali nei singoli paesi e superando i confini all’interno della Ummah (comunità) islamica. Figli dello stesso malcontento politico e sociale, ognuno ha reagito come meglio poteva e sapeva,... di ALESSANDRA FIUMARA

CASALBERTONE E' QUESTA! E IL FASCISMO NON PASSA!
I fascisti ci hanno provato, hanno aggredito e caricato dopo essersi preparati, hanno trovato una risposta popolare e determinata. Chi ha detto che i quartieri popolari romani sono i luoghi in cui la destra sociale spopola farebbe bene a ricredersi. Gli applausi di solidarietà degli abitanti di Via Orero al corteo antifascista che oggi ha attraversato le vie del popoloso quartiere di...

Contro la Fiat Fiom e Di Pietro, che chiama i carabinieri: "Azienda arrogante"
Riparte alla carica la Fiom il giorno dopo la pubblicazione delle motivazioni alla sentenza della Corte di appello di Potenza che il 23 febbraio scorso reintegrò i tre operai dello stabilimento di Melfi (Potenza) della Fiat licenziati nell'estate del 2010. I giudici parlano esplicitamente di obiettivo antisindacale da parte di Marchionne.L’obiettivo del sindacato è quello del... di FABIO SEBASTIANI

Se nelle mani della tecnocrazia i lavoratori diventano cose
Se dovessimo con un solo tratto di penna spiegare il senso dell'attacco frontale allo statuto dei lavoratori e, segnatamente, all'articolo 18, diremmo così: per Monti e compagnia cantante ogni causa di licenziamento è intrinsecamente giusta. Lo è – per capirci – quali che siano le ragioni, anche le più viete e inconfessabili che muovono il datore di... di DINO GRECO

Colle minimizzatore
Il filo doppio tra palazzo Chigi e il Quirinale è un elemento di spicco di questa fase politica. E le ultime dichiarazioni di Napolitano sull’articolo 18 ne confermano il ruolo di saldo pilastro del montismo, mentre la protesta cresce e attraversa tutto il paese. Che la Cgil apra il fronte dello sciopero generale, e persino il leader della Cisl debba assumere toni... di NORMA RANGERI

Madrid nel mirino della speculazione
Dopo una settimana in rosso, le borse europee con un’accelerazione nel pomeriggio sono riuscite ieri a chiudere la seduta sopra la parità, anche se con aumenti, tutto sommato, estremamente modesti: Parigi ha guadagnato lo 0,2%, Francoforte lo 0,3% mentre a Piazza Affari il Ftse Mib dei 40 maggiori titoli ha chiuso con un incremento dello 0,21%. Ma nessuno si è lamentato... di GALAPAGOS

Il modello tedesco è l’articolo 18
Modello «tedesco», modello «americano»? Grande è la confusione sul regime dei licenziamenti. L’impressione è che la ministra Fornero – che secondo qualche giornale vorrebbe fare una riforma «alla tedesca», persegua piuttosto un modello fai da te, all’amatriciana (con tutto il rispetto per questa ottima ricetta, che richiede gran cura nel combinare pomodoro,... di GUIDO AMBROSINO

Lezioni di default dalla crisi greca
A più di una settimana dalla conclusione della ristrutturazione del debito greco, può essere utile, a mente più serena, ripercorrere e valutare le tappe che hanno portato ad un vero e proprio default controllato. Il 9 marzo scorso si è chiuso l’operazione di scambio (swap) di titoli di Stato greci che ha coinvolto i creditori privati. Da un punto di vista... di ANDREA FUMAGALLI