Martedì 30 Settembre 2014 - Ultimo aggiornamento 06:00
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Il Governo verso la terza manovra del 2011
L’Italia è il prossimo candidato a diventare la vittima della “tempesta perfetta”: mancano solo 0,77 punti percentuali al baratro, ovvero la differenza tra il 6,33% di rendimento toccato dai titoli italiani e la soglia del 6,5%-7% ritenuta da tutti gli analisti il punto di non ritorno in cui il nostro paese potrà solo dichiarare la bancarotta a causa...
Ulrich Beck: Il movimento del 99 per cento può cambiare il mondo
Com´è possibile che un caldo autunno americano, sul modello della primavera araba, distrugga il credo dell´Occidente, cioè la visione economica dell´american way? Com´è possibile che il grido "Occupy Wall Street" raggiunga e trascini nelle piazze non soltanto i ragazzi di altre città americane, ma anche quelli di Londra, Vancouver, Bruxelles,...

SVILUPPO, ONU: SVEZIA PRIMA AL MONDO PER UGUAGLIANZA SESSI
ROMA, 1 NOV - È la Svezia il Paese più evoluto in fatto di parità tra i due sessi. Secondo il rapporto 'Sostenibilità ed equità: un futuro migliore per tutti', stilato dal Programma delle Nazioni Unite per lo Sviluppo (Undp) il Paese scandinavo è al primo posto per uguaglianza di genere. All'estremità opposta c'è lo Yemen, fanalino di coda...

UN REFERENDUM PER LA DEMOCRAZIA REALE, CONTRO IL COLPO DI STATO MONETARIO
Il premier Greco Papandreu ha sorpreso un po' tutti con la proposta d'indire un referendum per far decidere il popolo greco sul suo destino. Per questa proposta il padronato, lo stesso che sta distruggendo l'Italia e la Grecia con la speculazione è oggi andato fuori di testa, accusando Papandreu di aver provocato la caduta delle borse. Molto probabilmente, Papandreu dopo aver massacrato...

Profondo rosso a Milano: -7%. Spread al massimo storico: 455 punti
Profondo rosso per le borse europee. Milano la peggiore con -7%. Lo spread tocca il livello record di 455 punti. Sono sotto pressione anche i titoli del Tesoro a due e a cinque anni, che segnano nuovi record storici. Il rendimento del biennale schizza al 5,67% sul mercato secondario mentre quello del quinquennale vola al 6,28%. In quest'ultimo caso lo spread col bund a cinque anni si allarga...

CRISI: JUNCKER, RISCHIO DEFAULT CON NO GRECIA A PIANO
ROMA, 1 NOV - Non si può escludere un default della Grecia nel caso in cui i cittadini greci votassero «no» al referendum proposto da Papandreu sul secondo piano di salvataggio. Lo ha detto il presidente dell'Eurogruppo Jean-Claude Juncker parlando alla radio Rtl. Lo riferisce l'agenzia Reuters. (ANSA).

Berlino ridisegna il capitalismo Ue
Sul Sole24Ore di sabato 29 ottobre è apparso un importante articolo di Morya Longo e Fabio Pavesi: «Banche, i veri rischi a Parigi e Berlino». Viene quantitativamente confermata l'osservazione che facciamo da tempo: i sistemi bancari più infetti sono il tedesco e il francese e quindi anche il belga, strettamente legato a Parigi.Dallo studio emerge che le banche... di JOSEPH HALEVI

Il fantasma di Sacconi si chiama dissenso
Il teorema Sacconi è lineare e infatti insiste. Ma certamente non è nuovo: ci sono forze politiche e sociali che, accusando il governo delle difficoltà del paese, gettano paglia sul fuoco della protesta, come dimostrerebbero gli scontri del 15 ottobre a Roma. La protesta, si sa, è come una bomba e una volta innescata è difficile da spegnere. Può assumere... di LORIS CAMPETTI

Come evitare il suicidio dell'Europa
Siamo a metà del decorso «naturale» della crisi (svalorizzazione e centralizzazione del capitale, nuove recinzioni dei beni comuni). Serve un «programma minimo» con al centro la socializzazione degli investimenti, le banche come public utilities, lo Stato garante di buona e piena occupazione, il controllo dei capitali La Grecia non è responsabile della crisi... di RICCARDO BELLOFIORE, JAN TOPOROWSKI

Mondo nucleare
Rapporto di un'agenzia britannica: gli Usa spenderanno 700 miliardi di dollari nei prossimi dieci anni. Corsa al riarmo di tutte le potenze atomiche del pianeta Nonostante la retorica sul disarmo (sbandierata un po' da tutti in occasione del rinnovo dei trattati internazionali), la crisi economica globale e i conseguenti tagli ai bilanci statali, le potenze nucleari del mondo si stanno avviando... di LUCA GALASSI

BORSE SPROFONDANO, SOSPESI I BANCARI PER ECCESSO DI RIBASSO
Sospesein borsa a milano, Unicredit e Intesa Sanpaolo sono in asta di volatilità per eccesso di ribasso e segnano dei cali teorici, rispettivamente, dell'8,60% e dell'8,12%. Sospesa anche la Popolare di Milano (-6,11%), sotto aumento di capitale, e Fonsai (-6,25%). I bancari sono sotto tiro in tutta Europa con le banche francesi, tra le più penalizzate, che lasciano sul terreno...

Incidenti lavoro, i migranti sono al 15%
Gli stranieri morti sui luoghi di lavoro sono dal 1 gennaio sono 57 su un totale di 549 se si tolgono le 34 vittime di cui non siamo a conoscenza della nazionalità la percentuale di stranieri morti è dell'11% sul totale. E oltre il 40% sono romeni. Se ai 549 morti togliamo le vittime dell'agricoltura, che sono oltre il 33% di tutti i morti sul lavoro, e per quasi la totalità... di FABRIZIO SALVATORI

SPREAD A 433 PUNTI. ITALIA NEL CENTRO DEL CICLONE CRISI GLOBALE, PER COLPA GOVERNO E BCE
Schizza in alto lo spread a 433 punti. Record assoluto che porta il tasso d'interesse sui btp a cinque anni oltre il 6%. L'Italia è stata messa dagli speculatori e dalla BCE nel centro della crisi del capitalismo globale. Un governo di servi ed un'opposizione parlamentare piegata completamente alla logica dell'euroliberismo stanno consegnando il nostro paese al destino della Grecia....

LA SPEZIA: ANGELI DEL FANGO, ULTRAS E “FASCE ROSSE”.
Si riconoscono perchè hanno una fascia rossa al braccio, la mettono tutti, i compagni del PRC e dei giovani comunisti come gli attivisti delle Brigate della Solidarietà Attiva. Li chiamano così nei piccoli paesi alluvionati, nei quali hanno lavorato in questi giorni quelli con le “fasce rosse”. Per gli alluvionati vedere centinaia di militanti sociali provenienti... di CONTROLACRISI.ORG

Mike Davis: E’ finita la gomma da masticare
Chi avrebbe potuto immaginare Occupy Wall Street e la sua proliferazione simile a quella di fiori di campo in città grandi e piccole? John Carpenter lo ha fatto. Quasi un quarto di secolo fa (nel 1988), il maestro dell’horror di mezzanotte (“Halloween”, “La Cosa”) ha scritto e diretto “They Live” (essi vivono), che rappresentava l’epoca di...

Alle "primarie" di Annozero si candidano i giornalisti a due zeri
Michele Santoro, Giuliano Ferrara... Abbiamo deciso: ci autocandidiamo anche noi! Noi, i precari del mondo dell’informazione, noi, quelli senza i quali nessun giornale finirebbe in edicola e nessun programma televisivo andrebbe in onda. Noi grazie ai quali, qualcuno, può guadagnare cifre a sei zeri a fronte dei nostri compensi a due o tre zeri. Noi, mai futuri giornalisti di... di ERRORI DI STAMPA

IL 26 NOVEMBRE IN PIAZZA PER L’ACQUA. I BENI COMUNI E LA DEMOCRAZIA
PER IL RISPETTO DELL'ESITO REFERENDARIO, PER UN'USCITA ALTERNATIVA DALLA CRISI Il 12 e 13 giugno scorsi la maggioranza assoluta del popolo italiano ha votato per l’uscita dell’acqua dalle logiche di mercato, per la sua affermazione come bene comune e diritto umano universale e per una gestione pubblica e partecipativa del servizio idrico. Un voto netto e chiaro, con il quale 27...