Martedì 25 Aprile 2017 - Ultimo aggiornamento 00:35
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Reddito di inclusione: il governo dei poveri, altro che lotta alla povertà
Miseria & Workfare. Istat: 7,2 milioni di persone a rischio di "grave deprivazione materiale". Allarme per anziani e bambini. Nel Def stanziate risorse insufficienti. Tempi indefiniti per renderle universali. L'errore di rinviare a un secondo tempo misure strutturali a tutela dei diritti sociali e fondamentali della persona. Per gli under 35 sempre più difficile trovare un lavoro,...
Metà dei giornalisti arrestati nel mondo sono in Turchia
La Turchia batte un altro record: è il paese con il più alto numero di giornalisti dietro le sbarre. Cina e Egitto mangiano la polvere: con 153 reporter in carcere Ankara detiene la metà di tutti i giornalisti arrestati nel mondo. Sono kurdi, sono turchi, sono indipendenti, sono scrittori e analisti, commentatori e fotografi. E sono anche stranieri. Gabriele Del Grande...

Droni militari, la minaccia volante
La stampa li chiama ‘killer robot’. Sono i droni militari. Per ora usati a scopo civile, ma presto potrebbero essere impiegati anche nel militare. Il tutto in segreto e nonostante la contrarietà dell’opinione pubblica Quindici anni fa, il 4 febbraio del 2002, nei pressi della città di Khost in Afghanistan, un drone americano lanciava un missile Helfire contro tre...

"Tolti i poteri dell’anticorruzione sugli appalti: Di quale segnale si tratta sul piano del rapporto questione politica e questione morale?". Intervento di Franco Astengo
Il tutto si inquadra nella convinzione che in Italia il rapporto tra questione politica e questione morale che ha assunto tratti di estrema gravità fin dall’inizio degli anni’80 (caso Zampini/Biffi Gentili a Torino, Caso Teardo a Savona, inchiesta del giudice Palermo/Mach di Palmestein traffico d’armi, elenchi di Castiglion Fibocchi loggia P2 ben prima dunque di... di FRANCO ASTENGO

"Morituri non salutant". Il caso Cucchi nel corto teatrale di Pier Quarto. In scena al Patologico il 22 aprile
In questi giorni la Cassazione annulla con rinvio l’assoluzione dei medici indagati per la morte di Stefano Cucchi e presso ilTeatro Patologico di Dario D’Ambrosi si sta preparando la messinscena dello spettacolo “Morituri non salutant” del regista Pier Quarto, corto teatrale ispirato alla vicenda di uno tra i più complessi e osteggiati casi di cronaca nera del... di REDAZIONE

Il Sindacato cronisti romani solidarizza con la redazione di Report
Il Sindacato cronisti romani solidarizza con la redazione di Report per gli attacchi intimidatori, le polemiche manipolatrici, le querele temerarie che il mondo della politica e non solo rivolgono contro quella "che oggettivamente è una delle voci più autorevoli e apprezzate del pubblico nell'informazione italiana". Secondo i cronisti romani Report è diventata "bersaglio... di REDAZIONE

Dipendenti delle cooperative sociali tra sfruttamento e auto-rassegnazione. Breve viaggio in una realtà di confine
Alcune lavoratrici delle cooperative sociali svolgono da anni varie mansioni, da oss ad educatore generico, da assistente di base a insegnante di sostegno.Questa versatilità, che riguarda una minoranza comunque della forza lavoro, non dà loro diritto ad un contratto full time, anzi continuano ad essere sotto inquadrate, mal pagate e al momento della chiusura delle scuole o dei campi... di FEDERICO GIUSTI

"Il PCE della transizione si è illuso e ha illuso i militanti". Intervista ad Alberto Garzón (IU)
Pubblichiamo un’intervista uscita nei giorni scorsi al compagno Alberto Garzon, Coordinatore Federale di Izquierda Unida e deputato di Unidos Podemos.È diventato marxista studiando il capitalismo, ma è entrato in collisione con la cultura politica del ‘partito verticale’ del vecchio PCE. Il giovane leader di Izquierda Unida crede che siano passati gli anni in cui... di JUAN FERNÀNDEZ

Melenchon chiude a Digione la campagna elettorale. Fassina chiede alla sinistra italiana di appoggiarlo. Ma fa finta di non accorgersi degli anni luce che separano D'Alema e Bersani dal candidato della sinistra alle presidenziali francesi. All'interno l'audio della traduzione del comizio finale
Melenchon ha chiuso ieri la sua campagna elettorale con un comizio a Digione. In sala, più di settemila persone, che hanno applaudito il candidato della sinistra in ogni passaggio del suo discorso. Un discorso che ha tentato di volare alto, e ci è riuscito. Il perimetro del suo programma è presto detto: giustizia sociale, riforma fiscale, welfare; ma, soprattutto,... di FABIO SEBASTIANI

Brasile, confermata la versione di Rousseff sulla procedura di impeachment che l'ha riguardata
Il presidente del Brasile Michel Temer ha affermato in un'intervista televisiva che l'ex presidente della Camera Eduardo Cunha aveva aperto la procedura di impeachment nei confronti di Dilma Rousseff perche' il partito dell'allora capo di Stato non lo aveva protetto dalle indagini per corruzione. Dopo la condanna a 15 anni di carcere per corruzione e riciclaggio che ha colpito Cunha lo scorso 30... di REDAZIONE

Neo-mercantilismo, la svolta di Trump
Il neo-mercantilismo di Trump segna la fine della globalizzazione per come l’abbiamo conosciuta negli ultimi decenni. È il sintomo più profondo del declino della potenza americana in campo economico La politica protezionista annunciata il 31 marzo da Donald Trump fa seguito a una lunga serie di misure puntuali di ritorsione commerciale, e non è immediatamente... di GIOVANNI BALCET

Turchia. Il racconto dei professori di Izmir e Diyarbakir, epurati dall’Università
Turchia. Il racconto dei professori di Izmir e Diyarbakir che hanno perso il lavoro per aver sottoscritto un appello: cinquemila licenziati, mille indagati Nei bar di Mardin giovani e anziani si siedono ai tavoli bevendo thé caldo. Parlano di politica e giocano a Tavla. Strategia, fortuna, due dadi e 15 pedine. L’obiettivo è bloccare i pezzi dell’avversario per... di DAVIDE LEMMI, SABRINA DUART

Caporalato. Braccia nere, profitti bianchi
FOGGIA. È passato poco più di un mese dallo sgombero del Ghetto di Rignano, anche se sembra che da queste parti non sia cambiato nulla: tutte le mattine decine di migranti sulle loro pesanti biciclette in ferro partono per andare al lavoro nei campi. Li incontriamo costeggiando gli immensi campi di grano che si inchinano al passare del vento, immagine simbolo... di ALESSANDRO TRICARICO