Lunedì 25 Maggio 2020 - Ultimo aggiornamento 10:51
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Stefano Cucchi, per la commissione d'inchiesta non è stata una morte accidentale
«Siamo arrivati a conclusioni molto chiare: a Stefano Cucchi, probabilmente, sono state inferte lesioni traumatiche che non sono la causa diretta della morte che e' avvenuta per disidratazione legata alla volonta' di Cucchi di richiamare su di se' l'attenzione dei suoi legali e del mondo esterno». Così il presidente della commissione parlamentare d'inchiesta in merito alla morte di Stefano...
Telefono anticrisi per gli imprenditori
di Antonio Sciotto (ilManifesto.it) Tutto il Paese soffre la crisi, ma al Nord est si vive con un’intensità maggiore: forse perché prima tutto marciava a duemila, e ogni piccolo imprenditore – come raccontano qui – «c’aveva la sua casetta, la sua macchinetta». Ora, spesso, la casetta e la macchinetta sono pignorati: le banche chiudono la porta, le grandi imprese non pagano i conti, come le...

TUTTA LA DIRETTA DI CONTROLACRISI.ORG - Protesta a Montecitorio. I lavoratori vogliono meno chiacchiere e maggiori tutele.
PARTE 1 - In questo momento siamo al presidio davanti Montecitorio ed è cominciata la seduta del "Parlamento del lavoro", composto da centinaia di lavoratori e lavoratrici, provenienti da tutta Italia e da diverse aziende in crisi, che chiedono al Governo di uscire dalla politica dei continui rinvii per passare a provvedimenti concreti in difesa dell'occupazione. Inizia gli interventi Gloria...

AMIANTO: DIPENDENTE MORÌ, IMPRENDITORE REGGIANO A GIUDIZIO
REGGIO EMILIA, 17 MAR - Un imprenditore di Castelnovo Sotto, Mirko Landini di 87 anni, è stato rinviato a giudizio dal gip di Reggio Emilia perchè, in qualità di titolare della ex Itamiant, è accusato di omicidio colposo nei confronti della dipendente Eliana Sartori per averla impiegata a contatto con l'amianto. Il processo inizierà il 6 luglio davanti al tribunale di Reggio. La ex Itamiant di...

LA DIRETTA DI CONTROLACRISI.ORG - Protesta a Montecitorio. I lavoratori vogliono meno chiacchiere e maggiori tutele. (7)
Gianni Rinaldini chiude gli interventi chiedendo il blocco dei licenziamenti, l'estensione della cassaintegrazione, visto anche che è pagata dagli stessi lavoratori, e che gli impegni politici presi in questa piazza vengano mantenuti e non dimenticati una volta finite le elezioni.

FERRERO (FEDERAZ SINISTRA): ANTIMAFIA, ADERIAMO A XV GIORNATA DELLA MEMORIA IN RICORDO VITTIME MAFIE CHE SI TERRA' IL 20 MARZO A MILANO.
Aderiamo e partecipiamo con impegno e gratitudine nei confronti del lavoro di “Libera” alla Giornata della Memoria e della Memoria in ricordo delle vittime delle mafie, la cui XV edizione si terrà a Milano il prossimo 20 marzo con una manifestazione che partirà sabato mattina dai bastioni di Porta Venezia. Riteniamo, infatti, che l'azione di Libera sia il luogo e il modo in cui si esprimono i...

Prezzo della Crisi del 17-03-2010: 'Il capitalismo è un furto. Il futuro del lavoro nei suicidi del Nord Est.'
di Anna Maria Bruni 14 imprenditori e 7 operai nel 2009, 4 imprenditori dall’inizio dell’anno. Questi i numeri delle persone che sono arrivate al suicidio, il passo successivo alla disperazione. Provocata dal lavoro, si legge. Vogliamo dire dall’assenza di diritti, da sfruttamento becero, da totale solitudine? Parliamo di quegli imprenditori che spesso sono ex-operai, pochi lavoratori alle loro...

Crisi: addetti Agile a presidio Camera, “politici fuori”
Mentre la Camera sta discutendo le mozioni di maggioranza e opposizione sulla crisi economica, fuori da Montecitorio è in corso il presidio organizzato dalla Cgil. E' quanto si apprende da fonti di agenzia. Qui i lavoratori di Agile (ex Eutelia) hanno approntato una sorta di "emiciclo parallelo", al quale invitano i politici. "Il lavoro e lo sviluppo non interessano questo Parlamento,...

LA DIRETTA DI CONTROLACRISI.ORG - Protesta a Montecitorio. I lavoratori vogliono meno chiacchiere e maggiori tutele. (6)
Un lavoratore della Basell di Terni racconta come una fabbrica importante è stata di fatto smantellata da una multinazionale senza scrupoli che se ne frega della devastazione sociale causata sul territorio.

LA DIRETTA DI CONTROLACRISI.ORG - Protesta a Montecitorio. I lavoratori vogliono meno chiacchiere e maggiori tutele. (5)
Un lavoratore della Merloni: "Vogliamo la garanzia del posto di lavoro e lo vogliamo nel nostro stabilimento. Il Governo sulla vicenda Merloni è stato immobile!". Roberta Fantozzi, responsabile Lavoro del Prc-Se, chiede che giornate come queste si moltiplichino ovunque contro un Governo che depenalizza il falso in bilancio e l'evasione fiscale di imprese truffaldine e, contemporaneamente,...

LA DIRETTA DI CONTROLACRISI.ORG - Protesta a Montecitorio. I lavoratori vogliono meno chiacchiere e maggiori tutele. (4)
Lavoratore Italtel: "Non vogliamo la cassaintegrazione, vogliamo lavorare! Il governo piuttosto sblocchi la nostra situazione e investa sulla banda larga come fanno gli altri Paesi".

Crisi: Sacconi alla Camera, no allungamento cig
“Non è necessario aumentare il periodo di cassa integrazione ordinaria”. Lo afferma il ministro del Lavoro, Maurizio Sacconi, intervenendo oggi (17 marzo) al question time alla Camera. Il governo conferma quindi il no all'allungamento del periodo di cig, da 52 a 78 settimane, perchè le risorse stanziate per gli ammortizzatori - circa 32 miliardi di euro per il 2009-2010 - “servono tutte e nella...

Torture: business (anche) italiano
Rapporto Amnesty e Omega Research Foundation: aziende europee commercializzano "strumenti di tortura" Un nuovo rapporto diffuso oggi da Amnesty International e dalla Omega Research Foundation presenta prove della partecipazione di aziende europee al commercio globale in "strumenti di tortura", tra cui congegni fissati alle pareti delle celle per immobilizzare i...