Venerdì 13 Dicembre 2019 - Ultimo aggiornamento 22:54
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Oltre 1,7 miliardi di euro di fondi ex gescal inutilizzati o stornati per altri utilizzi. Rete delle Città In Comune e Unione Inquilini: inaccettabile! Di fronte al dramma montante del bisogno casa devono essere usati per dare risposte concrete a chi è o rischia di finire in mezza ad una strada
Politiche abitative? La Rete delle Città In Comune e L'Unione Inquilini ha scoperto che esiste un vero e proprio “tesoretto” stimabile in almeno 1.7 miliardi di euro, che giace da anni inutilizzato presso Cassa depositi e Prestiti o alcune Regioni e Comuni, oppure utilizzato per altri tipi di intervento che non hanno nulla a che fare con la realizzazione di case popolari....
"Quando le normative servono a contrarre solo diritti e salari. Saranno quindi rivisti tutti i contratti nazionali e locali che prevedono limiti nell'utilizzo dei contratti flessibili". Il Domenicale di Controlacrisi, a cura di Federico Giusti
Bisogna essere europei, guardare oltre i confini, aprirci alle innovazioni, superare rigidità e ampliare le nostre vedute. Queste e tante altre le esortazioni atte a giustificare le politiche intraprese da 30 anni ad oggiSarà poi vero il presunto provincialismo italiano, una sorta di chiusura culturale dettata dalla nostalgia dei tempi che furono e tale da impedire alla classe...

"Un nemico del popolo", il dramma di Ibsen a Maccarese il 29 novembre: quando la politica distrugge l'etica
Alla Casa della Partecipazione di Maccarese arriva il teatro amatoriale con il dramma “Un nemico del popolo” di Henrik ibsen in scena venerdì 29 novembre alle ore 21.00. Lo spettacolo, gratuito, proposto dall’associazione TeRRRe Arte, Sostenibilità, Cultura di Maccarese è messo in scena grazie ai gruppi teatrali Golia e In Seme composti da otto attori...

"Il popolo di NONUNADIMENO in piazza. A Roma e nel mondo la protesta contro la violenza, il razzismo e lo sfruttamento. Appuntamento alle ore 14.00 in piazza della Repubblica" Il popolo di NONUNADIMENO in piazza. A Roma e nel mondo la protesta contro la violenza, il razzismo e lo sfruttamento. Appuntamento alle ore 14.00 in piazza della Repubblica
Roma sarà attraversata oggi dalla manifestazione contro la violenza maschile e di genere indetta dal movimento NONUNADIMENO. Appuntamento per tutte e tutti in Piazza della Repubblica alle ore 14.00.La manifestazione in Cile sarà dedicata a Daniela Carrasco e sta girando sui social “#justiciaparamimo”.  La manifestazione del 23 novembre si inserisce dunque nel... di FABRIZIO SALVATORI

"Serve una nuova Europa pi\u00f9 sociale e pi\u00f9 sostenibile" Serve una nuova Europa più sociale e più sostenibile
«È fondamentale che si ricostituisca al Parlamento Europeo l’ Inter-gruppo Economia Sociale e Terzo Settore , uno strumento politico che può giocare un ruolo importantissimo per costruire davvero una nuova Europa più sociale e più sostenibile »: è questo l’ appello rivolto agli Eurodeputati da Claudia Fiaschi , portavoce del...

PCI e PRC: la scuola non è posto per i Marines.
La campagna pubblicitaria dei Marines arriva anche all’Istituto comprensivo “Federico  II di Svevia” a Mascalucia.Con il pretesto, addirittura di una iniziativa ambientalista. Ribadiamo, anche in questa occasione che la presenza di un corpo militare noto come strumento di oppressione dei popoli e che vanta una lunga storia di massacri, è incompatibile con un...

Anche in Italia ora le armi le vende direttamente il ministero
Da diversi anni, tra le tante richieste e pretese che l’industria bellica nazionale rivolge ai governi spicca quella di trasformare ufficialmente gli stessi governi in autorevoli agenti di commercio per la propria mercanzia. Stiamo parlando del così detto approccio “government to government” (G2G) ossia la trasformazione del ministero della Difesa... di GREGORIO PICCIN

Salvini querelato da Ilaria Cucchi: «Non può giocare sul corpo di Stefano»
«Il signor Matteo Salvini non può giocare sul corpo di Stefano Cucchi. Non posso consentirglielo». Ilaria Cucchi e la sua famiglia hanno subito di tutto, in questi anni trascorsi a lottare per ottenere giustizia: minacce, offese, fake news. La sorella del giovane geometra romano arrestato il 15 ottobre 2009 per spaccio e morto una settimana dopo per le conseguenze del pestaggio... di ELEONORA MARTINI

Il mestiere delle donne. Vita e lavoro, una conciliazione difficile
Conciliare il lavoro e la cura dei figli è un’impresa per le donne. Secondo l’Istat il tasso di occupazione delle madri tra 25 e 54 anni alle prese con i figli piccoli, fino a 14 anni, è del 57% a fronte dell’89,3% dei padri. L’interruzione lavorativa per chi è occupato o la mancata partecipazione al mercato del lavoro per motivi legati alla cura dei...

Le sardine di Piazza Maggiore e la sinistra sommersa
Quanto sarà effimero il movimento delle “sardine”? O fino a che punto si moltiplicherà per contagio e si radicherà per organizzazione? Lo vedremo presto con i prossimi flashmob di Modena e Firenze. Intanto l’exploit di Bologna ha dimostrato una verità politica, o meglio l’ha ribadita in forma perentoria: per dar vita a una mobilitazione... di PAOLO FLORES D’ARCAIS

Lega presenta Mozione a favore dei caccia, la Campagna NOF35: “Il Parlamento invece cancelli questo dannoso progetto”
Inaccettabile che si voglia continuare in questo errore ormai acclarato e che alcune forze politiche si vogliano mettere a completo servizio dell’industria militare sia italiana che statunitense. È prevista oggi alla Camera dei Deputati la discussione generale relativamente ad una Mozione presentata da alcuni deputati della Lega Salvini Premier (e sottoscritta poi anche da esponenti...

Decine di migliaia di pensionati a Roma dicono al governo: «Non siamo invisibili»
Risparmiati dalla pioggia prevista, non dalla censura dei principali media. Decine di migliaia di pensionati sono arrivati ieri mattina al Circo Massimo per far sentire la loro voce. La prima manifestazione sindacale contro il governo Conte 2 ha riempito lo spazio predisposto dagli organizzatori. Niente di paragonabile al 23 marzo del 2002 con Cofferati contro l’abolizione... di MASSIMO FRANCHI

Ilva è una macchina assassina, nazionalizzare per fermarla e cambiarla
L’Ilva di Taranto è una gigantesca macchina assassina. La cifra di tutta la sua storia è la Morte (la «morte industriale» canterebbe Guccini). Da questo dato durissimo, e inconfutabile, non può prescindere ogni discussione sul suo destino (sul suo passato, sul suo presente, e soprattutto sul suo futuro): dal fatto che quello stabilimento uccide. Uccide chi... di MARCO REVELLI