Giovedì 27 Febbraio 2020 - Ultimo aggiornamento 10:23
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Militarizzare gli ospedali. E' la risposta dei medici alle aggressioni in corsia
Prevedere la presenza stabile di posti di pubblica sicurezza di Polizia nei Pronto soccorso (Ps) di maggiore affluenza e la presenza di vigilantes sulle ambulanze nelle aree di maggiore criticità come, ad esempio, la città di Napoli. A chiederlo, a fronte dell'escalation di aggressioni e violenze a danno del personale sanitario, è il presidente della Federazione degli Ordini...
"Il territorio italiano diventa crocevia di trasporti bellici e la nostra popolazione essa stessa bersaglio". Il Domenicale di Controlacrisi, a cura di Federico Giusti
Si stanno scaldando i motori di guerra, ha avuto il sopravvento l'ala dura pro Israeliana del Pentagono (ne parla perfino il Sole 24 Ore), allora per guadagnare consensi in vista delle presidenziali e allontanare il rischio di impeachment cosa c'è di meglio, per Trump, di una escalation militare?Il presidente Usa non ha ordinato l'attacco mortale al generale iraniano per fermare una guerra...

Usa, il movimento pacifista si fa sentire e scende in piazza in ben settanta città
Sono state più di settanta ieri le iniziative di protesta che hanno avuto luogo negli Usa. L'obiettivo è tutto politico e chiede a Trump di cancellare qualsiasi programma di guerra contro l'Iran. Ed anche che le truppe statunitensi lasciano il Medio Oriente. L'accusa dei manifestanti è molto chiara: Trump e il Pentagono hanno agito illegalmente, in violazione...

Rifondazione: No alla guerra di Trump. L’Italia neghi l’uso delle basi militari!
Mentre Salvini si congratula con Trump per l’attacco terroristico ingiustificabile sul piano del diritto internazionale, chi si riconosce nei principi della Costituzione ha il dovere di mobilitarsi perché prevalgano le ragioni della pace. La condanna della folle iniziativa dell’amministrazione USA non può che essere senza se e senza ma. L’assassino del generale... di MAURIZIO ACERBO*

Scuola, l'Anief chiede l'applicazione della Naspi per i docenti licenziati
Prevedere la Naspi anche per il personale docente, a partire dai maestri con diploma magistrale, già assunto con contratto a tempo indeterminato con clausola risolutiva per contenzioso pendente e successivamente licenziato a seguito di sentenze di merito negative: a chiederlo al presidente dell’Inps Pasquale Tridico, attraverso un documento formale motivato, è il sindacato... di FABRIZIO SALVATORI

Infortuni sul lavoro. Verso un saldo nel 2019 che è la fotografia di quanto accaduto nel 2018
Più malattie professionali e scarsissimi e quasi impercettibili decrementi per quanto riguarda gli incidenti sul lavoro compresi quelli mortali. L'Italia del 2019 dovrà annoverare anche questo capitolo tra quelli in negativo. La morte di un giovane operaio a Chieti rimette al centro un'altro dato importante, quello della condizione dei giovani. Insieme a chi si appresta ad andare in... di FABRIZIO SALVATORI

L'11 gennaio in piazza a Torino per la liberazione di Nicoletta Dosio. Il testo dell'Appello
E’ dal 30 dicembre che Nicoletta si trova in carcere, dal 18 Giorgio e Mattia. Qualche mese prima era toccato a Luca, che dovrà usufruire del regime di semilibertà con fortissime restrizioni. Questa è solamente la fotografia ad oggi di una situazione che il Movimento No Tav continua a denunciare da anni: decine di processi, centinaia di indagati e condannati, anni di... di REDAZIONE

Crisi, sui prezzi la stima di Federconsumatori è di un 2020 con rincari per 630 euro
Nel 2020 le famiglie dovranno fare i conti con rincari pari a 630 euro per l’acquisto di beni e servizi, dall’alimentazione ai trasporti, dalla scuola alle tariffe e alle assicurazioni. Secondo l’Osservatorio nazionale Federconsumatori, che ha stilato l’andamento dei prezzi per l’acquisto di beni e servizi e l’impatto che avranno sulle famiglie, i rincari... di SABRINA BERGAMINI

Soleimani, gli Usa uccidono un altro comandante filo-iraniano. I rischi dei contingenti italiani in Iraq e in Iran. La condanna di Sanders. Prc: "Terrorismo internazionale"
Resta altissima la tensione fra Stati Uniti, che nel mentre hanno ucciso un comandante filo-iraniano a Bagdad, e Iran dopo l'uccisione di Soleimani. Trump ribadisce di non volere la guerra, ma "siamo pronti a qualunque risposta sia necessaria"; la guida suprema iraniana Khamenei lo avverte: "Prepara le bare".Il raid Usa espone a rischio anche i militari italiani schierati nelle aree, Iraq e... di FABRIZIO SALVATORI

Svizzera, la pubblica amministrazione riconosce come orario di lavoro il tragitto da casa all'ufficio
In bus, in metropolitana, in tram, in treno, nella sosta caffè durante il tragitto ogni giorno da casa all'ufficio: si risponde al telefono, si inviano e si ricevono e-mail e messaggi via social con indicazioni, solleciti e chiarimenti sugli impegni della giornata. Anche quello è lavoro e adesso - dal primo gennaio - in Svizzera per i dipendenti pubblici federali che lo... di REDAZIONE

Il Movimento Migranti e Rifugiati di Napoli il 4 gennaio incontrerà Comune e Questura. L'appello rivolto alle associazioni e ai movimenti
Il 7 Dicembre 2019, il Movimento Migranti e Rifugiati di Napoli è sceso in piazza per chiedere l’accelerazione dei tempi della procedura per il riconoscimento della protezione internazionale e il rapido rilascio dei permessi di soggiorno. Oggi gli ostacoli istituzionali nell'Ufficio Immigrazione di Napoli sono tali da far lasciare le persone "in un limbo giuridico e sociale che non... di FABRIZIO SALVATORI

Migranti, quei flussi tra Africa ed Europa mai attentamente studiati. Confronto (audio) tra un magistrato (B. Giordano), la rappresentante Unhcr (A. Morelli) e un sindacalista (Y. Sagnet)
La fobia contro i migranti ignora del tutto il fatto che una buona parte di chi approda in Europa poi vorrebbe tornare. Ma questo non viene "rilevato" dai radar della xenofobia che ovviamente non percependo il fenomeno in un quadro internazionale finisce per peggiorare la situazione. Clicca qui per ascoltare il confronto radiofonico. di FABIO SEBASTIANI

Mauritius punta il dito contro la Gran Bretagna: "Impedisce il ritorno dei residenti delle isole Chagos nonostante la sentenza della Cpi"
È passato mezzo secolo da quando la Gran Bretagna prese il controllo delle Isole Chagos dalla sua allora colonia, Mauritius, e sfrattò l'intera popolazione di oltre 1.000 persone per far posto a una base militare americana, parte di un accordo segreto negoziato alle spalle di Mauritius mentre l'isola cercava di assicurarsi l'indipendenza dal paese britannico. In questi mesi una... di FABRIZIO SALVATORI