Lunedì 29 Maggio 2017 - Ultimo aggiornamento 22:17
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
IL CAPPIO AL COLLO DEL PORTOGALLO E' PRONTO
Partono le manovre franco-tedesche sul Portogallo per costringerlo a bere la 'ricetta' greco-irlandese. Oggi il settimanale tedesco Spiegel ci informa che a breve partiranno le pressioni su Lisbona perchè chieda gli aiuti della comunità internazionale.
Nelle agenzie si legge che il vero obbiettivo è evitare il contagio con gli altri paesi europei; in realtà si prosegue con l'utilizzo della crisi per gerarchizzare l'Europa tra zone ricche e povere costringendo gli stati in difficoltà a consegnare la propria sovranità economica a BCE e FMI. Così siccome Lisbona non riuscirà più a finanziarsi sui mercati internazionali, dato che la speculazione sui propri titoli sovrani sta facendo saltare tutto per aria, essa dovrà ricorrere ad un salvataggio stile Grecia-Irlanda con il copyright dell'Ue-Fmi. Che ganzi che sono gli europadroni! Salvano le banche con denaro pubblico, lasciano la speculazioni libere di massacrare gli stati, per poi consegnarli ai banchieri e all'austerity. Mercoledì prossimo è in programma la grande abbuffata per la speculazione internazionale a base di titoli portoghesi a 10 anni, il rialzo del rendimento determinerà il successo o il fallimento dell'operazione, spiegano gli analisti all'ANSA. Gli speculatori già scommettono su un fallimento, che spingerà il governo guidato socialista di Josè Socrates a legarsi il cappio al collo. Del resto con i socialisti al Governo banche e padroni trovano dei buoni alleati come dimostrano la Grecia e la Spagna, oramai infatti siamo ad un paradosso storico, i socialdemocratici saranno ricordati in Europa come coloro che cancellarono la socialdemocrazia!
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi