Domenica 18 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento 12:48
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
BERLUSCONI, IL PLURI-PERSEGUITATO DAI GIUDICI COMUNISTI, INDAGATO PER L'ENNESIMA VOLTA
Fonte: www.unita.it
Mediaset, indagati per reati fiscali il premier e Berlusconi Junior
Il presidente del consiglio Silvio Berlusconi, il figlio Piersilvio e altri dirigenti Mediaset sono indagati a Roma per evasione fiscale e reati tributari nell'ambito di uno stralcio dell'inchiesta milanese sulla compravendita dei diritti tv e cinematografici Mediaset. In procura a Roma è stato precisato che al momento non ci sono inviti a comparire.

Oltre al nome di Silvio Berlusconi, sul registro degli indagati della Procura di Roma, in relazione al procedimento sui diritti tv di Mediaset, è sotto accusa anche il figlio del presidente del consiglio, Piersilvio. Nel fascicolo istruito del pm Barbara Sargenti e dal procuratore aggiunto Pier Filippo Laviani, sono indagati anche altri manager del gruppo.

L'inchiesta è stata istruita nei mesi scorsi dopo la ricezione degli atti dall'autorità giudiziaria di Milano. Le ipotesi d'accusa fanno riferimento ad una presunta frode fiscale in relazione ai bilanci di Rti (Reti Televisive Italiane controllata Mediaset al 100 per cento), quando l'azienda aveva sede legale nella Capitale, per il periodo 2003-2004. Nel quadro di questi accertamenti partiti dal capoluogo lombardo, Berlusconi e le altre persone coinvolte - circa una decina - erano finiti nel registro degli indagati ed in questa veste le loro posizioni sono state trasmesse a Roma. La competenza romana è determinata dal fatto che nelle due annate prese in esame la sede legale di Rti era nella capitale.
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi