Martedì 23 Luglio 2019 - Ultimo aggiornamento 14:41
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Crea inTERRnet in PDF
Notizie della Calabria
calabria
Cosenza, il Prc lancia l'allarme contro lo sgombero dell'edificio occupato delle Canossiane
Possibile sgombero dell’ex stabile della Canossiane di Cosenza. Il tam tam sui social network sta montando da diversi giorni. E arriva proprio in un momento in cui infuriano le polemiche sugli affari e gli interessi che condizionano le politiche abitative pubbliche e, come mette in evidenza in un comunicato il Prc di Cosenza, “favoriscono la speculazione del cemento nell’area urbana”. L’ex struttura delle Canossione, inutilizzata da cinque anni e lanciata dal pio ordine sul mercato della speculazione edilizia, in nome del dio denaro, da più di un anno è diventata la casa di tantissimi cittadini cosentini, stanziali e d’adozione, che con determinazione e coraggio, a fronte di una inesistente politica abitativa dei governi regionale e nazionale e del totale disinteresse di tutte le istituzioni locali, sono riusciti ad ottenere un tetto ed un luogo in cui vivere anche grazie all’impegno volontario e meritorio del comitato Prendo... di REDAZIONE

calabria
Calabria, la nuova legge elettorale passa con il "No" della Federazione della sinistra
Il Consiglio regionale della Calabria a conclusione di un lungo dibattito, che ha visto l’opposizione della Federazione della sinistra, ha approvato la nuova Legge elettorale regionale modificando, in particolare, rispetto al precedente testo varato il 3 giugno scorso, le soglie di sbarramento per le liste e le coalizioni, fissandole, rispettivamente, al 4% ed all'8%. Il premio di maggioranza e' passato dal 60 al 55%. Nel precedente testo la soglia di sbarramento per le coalizioni era... di REDAZIONE

calabria
Rosarno, “dal 2010 nulla e' cambiato”: una tesi di laurea analizza i perché
Dal 2010 ad oggi le condizioni di vita e lavoro dei braccianti stranieri impegnati nei campi di agrumi e olive della Piana di Rosarno (Reggio Calabria) non sono cambiate. Nonostante la rivolta del gennaio 2010, e pochi interventi d’emergenza, “tutto è rimasto come prima”.  Perchè? Cosa succede a Rosarno? A porsi queste domande è Francesca Onorato, 25enne, di Cetraro in provincia di Cosenza. Francesca si è laureata il 22 luglio in Scienze... di SARAH MURRU

calabria
Rivoltiamo la Calabria
Tra gli elementi che hanno contribuito all’odierna delegittimazione della politica, che trova nel dilagare dell’antipolitica e nei tassi sempre più alti di astensionismo due manifestazioni fenomeniche macroscopiche, ci sono il protagonismo della politica nell’assecondare tutte le riforme lacrime e sangue, che hanno fatto della crisi un momento di rivalsa per le forze del nuovo capitale finanziario, e la contemporanea sterilizzazione sociale del discorso politico. La... di PINO SCARPELLI*

calabria
Lavoro: bloccata da dimostranti autostrada A/3 a Cosenza
Alcune decine di persone hanno bloccato stamane l'autostrada Salerno-Reggio Calabria, all'altezza dello svincolo di Cosenza nord-Rende in ingresso e in uscita. Si tratta di lavoratori precari, in cassa integrazione o mobilita che protestano per la mancata corresponsione, da parte dell'Inps, delle indennita' previste. Personale dell'Anas, in collaborazione con la Polizia Stradale, e' presente sul posto per la gestione della viabilita'. I veicoli in direzione nord - fa sapere l'azienda delle...

calabria
Vibo Valentia, operai colpiti a bastonate. Concorrenza nel settore appalti?
Sono due gli operai macedoni che sono stati feriti in serata a bastonate e sul posto di lavoro a "Castagnara" del comune di Dinami, in provincia di Vibo Valentia. Lavoravano con altri cinque connazionali e con un operaio italiano in diversi avori di decespugliamento per conto di una ditta di Perugia, i macedoni sono stati aggrediti e feriti a bastonate da due individui, tuttora attivamente ricercati dai carabinieri, scesi da un'autovettura....

calabria
"\"Mi davano troppe botte\". Maltrattavano bambino disabile, maestre rinviate a giudizio" "Mi davano troppe botte". Maltrattavano bambino disabile, maestre rinviate a giudizio
Rinviate a giudizio le sei maestre di un asilo comunale di Mileto, in provincia Vibo Valentia. Sono queste le maestre accusate di avere maltrattato Domenico, un bambino disabile di sette anni. A sancirlo oggi è il gup di Vibo Valentia, Gabriella Lupoli, e su richiesta del pm Vittorio... di G.M.

calabria
"Calabria, contro la \u2018ndrangheta nuova retata: sette arresti. In manette anche un ex sindaco" Calabria, contro la ‘ndrangheta nuova retata: sette arresti. In manette anche un ex sindaco
Da parte della polizia, in Calabria, è nuovo colpo alla ‘ndrangheta.Gli agenti della squadra mobile di Reggio Calabria insieme a quelli dello Sco di Roma hanno messo in manette ben sette persone accusate di appartenere alla cosa Alvaro di Sinopoli. Tra questi anche Rocco Palermo,...

calabria
"Cie, Capo Rizzuto chiuso dopo la rivolta scatenata dalla morte di un migrante" Cie, Capo Rizzuto chiuso dopo la rivolta scatenata dalla morte di un migrante
Si chiamava Moustapha Anaki, era marocchino e aveva 31 anni. Al Centro di identificazione e di espulsione "Sant'Anna" di Isola Capo Rizzuto, dove per mercoledì è annunciata la visita del ministro Kyenge, parlano di un “malore” ma la violenta che è scoppiata subito... di FABRIZIO SALVATORI

calabria
'Ndrangheta, 38 arresti in varie regioni. Finisce in manette sindaco di Scalea con 5 assessori
Sono trentotto gli arresti per 'ndrangheta avvenuti tra le province di Cosenza, Bari, Matera, Terni e Salerno. E tra gli arresti compare anche il sindaco di Scalea Pasquale Basile, eletto come capo di una lista civica, e altri cinque assessori facenti parte della sua giunta. Accuse a vario titolo: di associazione mafiosa, concorso esterno in associazione mafiosa, falso, detenzione e porto di armi, rapina, turbativa d'asta, corruzione, turbata libertà del procedimento amministrativo,...

calabria
"Si dimette sindaco antimafia Monasterace" Si dimette sindaco antimafia Monasterace
Ha rassegnato le sue dimissioni il sindaco di Monasterace, Maria Carmela Lanzetta, vittima nel 2012 di alcune intimidazioni per il suo impegno antimafia. Lanzetta motiva le dimissioni con il voto contrario della Giunta alla costituzione di parte civile nei confronti di alcune persone indagate in un...

calabria
"Calabria, 40 mila imprese vittime racket. Il 13,3% sceglie di chiudere o trasferirsi" Calabria, 40 mila imprese vittime racket. Il 13,3% sceglie di chiudere o trasferirsi
Sono circa 40.000 le imprese in Calabria vittime del racket. Il 38,5% delle quali non si sente al sicuro e il 18,5% invece indica le estorsioni e l'usura come i reati più importanti subiti nell'area in cui opera. Eppure il 74,9% non fa che insistere sulla volontà di non...

calabria
"Reggio Calabria, Atam in manifestazione contro tagli 50% servizi trasporto pubblico" Reggio Calabria, Atam in manifestazione contro tagli 50% servizi trasporto pubblico
A Reggio Calabria i dipendenti dell'Atam, societa' di trasporto pubblico urbano sono in protesta questa mattina a palazzo Campanella, la sede del consiglio regionale. Una manifestazione contro le incertezze degli ultimi periodi. Grande preoccupazione per la delibera della...

calabria
"In Calabria si riparte dall\u2019opposizione " In Calabria si riparte dall’opposizione
In Calabria si riparte dall’opposizione al trasformismo dei voltagabbana, all’immobilismo inciucista, alla destra fascista del governatore Scopelliti Questo pomeriggio il compagno Damiano Guagliardi, membro della Direzione Nazionale e della segreteria regionale della Calabria di...

calabria
“No al rigassificatore” di San Ferdinando, le foto della manifestazione
Tanti cittadini presenti, questa mattina, alla manifestazione contro la realizzazione del rigassificatore, che dovrebbe sorgere su un terreno nel comune di San Ferdinando. L’iniziativa di protesta si è svolgendo a Gioia Tauro, nei pressi dell’autorità portuale, dove il comitato, doveva decidere se concedere lo “spazio demaniale” alla Lng Medgas, costruttrice dell’opera faraonica. La Lng Medgas ha già ricevuto comunque le autorizzazioni...

calabria
"Ricetta Marchionne a Piano Lago" Ricetta Marchionne a Piano Lago
La crisi economica, nata dalla speculazione selvaggia di imprenditori e speculatori vari, è stata l’occasione in cui padroni e padroncini hanno regolato qualche conto in sospeso con i sindacati che fanno bene il loro lavoro. Il messaggio è chiaro: nella crisi i diritti e la... di FRANCESCO CAMPOLONGO

calabria
"Rivoluzione Civile e lotta alla criminalit\u00e0" Rivoluzione Civile e lotta alla criminalità
Nel contesto della crisi mondiale la già debole economia del mezzogiorno, in particolare della Calabria, rimane annientata ed il divario tra il nord ed il sud del paese tende a crescere sempre di più. E’ stato pubblicato di recente l’ultimo rapporto SVIMEZ sul... di ROCCO TASSONE

calabria
Rivoluzione Civile, poteri criminali e lotta di classe al Sud (di Rocco Tassone, segretario regionale PRC della Calabria
Nel contesto della crisi mondiale la già debole economia del mezzogiorno, in particolare della Calabria, rimane annientata ed il divario tra il nord ed il sud del paese tende a crescere sempre di più. E’ stato pubblicato di recente l’ultimo rapporto SVIMEZ sul Mezzogiorno. In questo documento il freddo dato numerico conferma ciò che noi calabresi viviamo quotidianamente sulla nostra pelle: disoccupazione alle stelle con particolare riguardo a quella femminile e...

calabria
La nostra Thissen. Riflessioni su Rivoluzione Civile e Questione Meridionale. (Rocco Tassone, segretario regionale PRC Calabria)
Si è conclusa positivamente la fase di convergenza delle forze politiche e dei movimenti di opposizione sociale al governo Monti sul progetto di costituzione di un polo autonomo della sinistra antiliberista. Si parte con la Rivoluzione Civile. Adesso si lavora alla formazione delle liste ed all’affinamento della piattaforma programmatica. Le due cose sono intimamente collegate: occorrerà decidere di coinvolgere “chi in rapporto a che cosa” ed è...

calabria
"Il disastro di Rossano e la cinica piet\u00e0 pelosa di  Monti & C." Il disastro di Rossano e la cinica pietà pelosa di Monti & C.
Chissà se dopo l’incidente ferroviario di Rossano, che ha comportato la morte di sei braccianti agricoli, la ministra del lavoro Fornero ci omaggerà di un’altra scena di pianto. Intanto registriamo il silenzio del governo centrale: neppure una modesta nota di cordoglio da...