Martedì 02 Settembre 2014 - Ultimo aggiornamento 13:31
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
La lotta dei Cobas contro la precarietà all'Eataly di Firenze
Va avanti la lotta a Eataly di Firenze. Il mancato rinnovo dei contratti a termine per circa 60 addetti, il 50% del personale complessivo, per i Cobas non è un punto di poco conto. Dopo lo sciopero e il sit in dei giorni scorsi, ieri la contestazione si è trasferita in pieno centro a pochi passi dal Duomo, con l’obiettivo di sensibilizzare le istituzioni alla vicenda sindacale.Una protesta che avviene a soli otto mesi dall'inaugurazione del punto fiorentino (avvenuta il 17 dicembre con l'allora sindaco Matteo Renzi e il patron della catena Oscar Farinetti) e che i Cobas...
Narrare la lotta di classe
Con la smaterializzazione del lavoro, il declino dell'industria e il debordare del terziario avanzato, l'esperienza del lavoro è diventata dal tardo Novecento in poi per molti versi un'esperienza quasi pornografica. Il bilancio di un'avventura estiva, prima che arrivino le nuove jacquerieMatteo Renzi qualche giorno fa ironizzava sulle minacce di prossimi conflitti sociali e rispondeva con...

Padri e figli
Il lavoro non si vede, di lavoro non si parla. È un argomento tabù, la cui narrazione è affidata alle retoriche aziendaliste, mentre la realtà parla di disoccupazione, precarietà e sfruttamento. E la crisi fa deflagrare il conflitto generazionale, con i padri che svolgono il ruolo dei figliSul parapetto, vicino al corrimano della scala che portava al...

Perché il Sud sta soffocando? Il caso dell’ICT
La lettura che Riccardo Realfonzo fa dell’ultimo rapporto Istat coglie nel segno: il mezzogiorno sta soffocando sotto il peso della sua “più profonda contraddizione”: il dualismo nord-sud[1]. In un precedente intervento in questa rivista (“Questione meridionale,, reti clientelari e sviluppo economico”), segnalavo che, nonostante il dualismo venga usualmente... di FRANCESCO MARIA PEZZULLI

Fiat Pomigliano, da oggi di nuovo a lavoro 10 sindacalisti Fiom discriminati dall'azienda
Da oggi dieci dei 19 operai dello stabilimento Fiat Chrysler di Pomigliano d'Arco, iscritti alla Fiom rientreranno in fabbrica a salario pieno dopo la sentenza contro la discriminazione sindacale e il conseguente accordo con il Lingotto che prevede il rientro delle tute blu dal regime dei contratti di solidarieta'.I lavoratori torneranno nell'unica area dello stabilimento dove non sono in... di FABRIZIO SALVATORI

Don Ciotti: Le minacce di Riina rivolte al tutto il popolo di Libera, solo un "noi" può vincere la mafia
-Le minacce di Totò Riina dal carcere sono molto significative. Non sono infatti rivolte solo a Luigi Ciotti, ma a tutte le persone che in vent'anni di Libera si sono impegnate per la giustizia e la dignità del nostro Paese. Cittadini a tempo pieno, non a intermittenza. -Solo un "noi" - non mi stancherò di dirlo - può opporsi alle mafie e alla corruzione. Libera... di DON LUIGI CIOTTI

Don Ciotti: Non mi paragono a Puglisi, sono piccolo e fragile
Don Luigi Ciotti non si riconosce nella figura di don Puglisi, citato dal boss della mafia Toto' Riina in una conversazione intercettata: 'Non oso paragonarmi a don Puglisi - spiega il fondatore di Libera in una nota - perche' sono un uomo piccolo e fragile. Un mafioso divenuto collaboratore di giustizia parlo' di 'sacerdoti che interferiscono'. Ecco, io mi riconosco in questa Chiesa che...

Mogherini, la faccia migliore del vuoto italiano
Politica Estera . Gaza, Libia, Siria, Iraq, Balcani. I silenzi e le reticenze italiane si aggiungeranno alla pratica dell’Ue. La nuova "Mrs. Pesc" non dice nulla. Perché questa Europa non può avere una politica internazionale comune. O meglio, ce l'ha. E la fa la Nato Come pre­ve­di­bile, la mini­stra degli esteri ita­liana Fede­rica Moghe­rini... di TOMMASO DI FRANCESCO

Sblocca Italia, per i Verdi via libera al cemento nelle aree demaniali
"Con il decreto sblocca Italia si da il via libera alla cementificazione del demanio”. Il portavoce nazionale dei Verdi Bonelli ha spulciato nel testo di palazzo Chigi ed ha scoperto che all'articolo 45 del decreto e' prevista la concessione o il diritto di superficie per beni pubblici, anche demaniali non utilizzati, per la realizzazione e lo sviluppo di progetti urbanistici-edilizi. La... di FABRIZIO SALVATORI

L'economia criminale vale 170 miliardi di euro
Lombardia, Lazio, Campania, Veneto e Emilia Romagna le regioni più “colpite” L’allarme è lanciato dall’Ufficio studi della CGIA: l’economia criminale vale 170 miliardi di euro all’anno (*). Una cifra imponente che, oltre a derivare da attività illegali, spesso viene riversata sul mercato finendo per inquinarlo e stravolgerlo. “La...