Mercoledì 20 Novembre 2019 - Ultimo aggiornamento 19:20
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Scuola:rischio licenziamento per 2.500
(ANSA) - ROMA, 3 FEB - Sono 2.500 i posti a rischio nel settore delle pulizie delle scuole nel 2010, con pericolose ricadute su igiene,manutenzione e sicurezza. E' la conseguenza di una direttiva emanata in dicembre dal ministero dell'Istruzione e denunciate stamani dai sindacati. La direttiva prevede una diminuzione del 25% del finanziamento per gli appalti di pulizie e attivita' ausiliarie (appalti storici ereditati dagli enti locali). Le aziende coinvolte nei prossimi giorni ridurranno il personale.
16:14 - CIG: CGIL, DATI INPS GENNAIO SONO SPECCHIO IMPIETOSO GRAVITA' CRISI
(ASCA) - Roma, 3 feb - ''Specchio impietoso della gravita' della crisi''. Cosi' il segretario confederale della Cgil, Fulvio Fammoni, commenta i dati diffusi oggi dall'Inps circa le richieste di cassa integrazione a gennaio 2010. Il dirigente sindacale sottolinea come ''le richieste della cassa integrazione lo scorso mese sono aumentate del 186% rispetto a gennaio 2010: un mese,...

GIOCO D'AZZARDO - Associazioni preoccupate: "Il gioco d'azzardo sta cambiando l'Italia"
In un documento sottoscritto da Conagga, And, Alea e dai massimi esperti della dipendenza da gioco un documento con analisi e proposte inviato a Governo, rappresentanti politici, responsabili del non profit. Nel 2008 spesi 47,5 miliardi di euro (790 euro pro capite). Diminuiscono le entrate per l’erario. E la maggior causa di ricorso a debiti e/o usura in Italia è...

FIAT: EPIFANI (CGIL), LO SCIOPERO STA ANDANDO BENISSIMO ORA RISOLVIAMO I PROBLEMI
(IRIS) - ROMA, 3 FEB - "Lo scipero sta' andando benissimo". Lo ha assicurato il leader della Cgil Guglielmo Epifani commentando lo sciopero nazionale dei lavoratori Fiat. Adesso, ha aggiunto Epifani,  "bisogna acelerare la verifica delle ipotesi in campo per Termini Imerese,  risolvere il problema dei precari sul tetto a Pomigliano D' Arco" e incentivare  "la presentazione del piano complessivo...

"FIAT: RINALDINI (FIOM - CGIL), A TERMINI IMERESE SI DEVONO FARE AUTO" FIAT: RINALDINI (FIOM - CGIL), A TERMINI IMERESE SI DEVONO FARE AUTO
(IRIS) - ROMA, 3 FEB - "L'incontro di venerdi' sara' tecnico ma dovrebbe essere piu' chiaro se le ipotesi circolate in questi giorni siano vere o false, ma la nostra posizione e' chiara per Termini, qui si devono fare auto". Sono le parole del segretario nazionale Fiom Cgil, Gianni Rinaldini a Termini Imerese. Le proposte ventilate in questi giorni riguardo la riconversione proposta da parte...

FIAT: SCIOPERO A TERMINI IMERESE E PROTESTE DALLA SICILIA A TORINO
(IRIS) - ROMA, 3 FEB - Agitazioni e proteste fra gli operai del gruppo Fiat.A Termini Imerese i lavoratori scioperano oggi, mercoledì 3 febbraio, dalle 10 alle 14 e dalle 18 alle 22. Gli operai si oppongono alla chiusura della struttura entro il 2011.Braccia incrociate anche negli stabilimenti Ferrari e Maserati.Protesta, invece, davanti alla Prefettura per gli operai in cassa integrazione a...

Intesa Sanpaolo: accordo su occupazione, no della Cgil
La Fisac Cgil ha confermato, dopo una lunga riunione, la decisione di non firmare l'accordo raggiunto ieri sera (2 febbraio) dai sindacati con Intesa Sanpaolo sul piano occupazione. Lo riferisce l'Ansa. 'Non possiamo accettare - spiega Maurizio Zoè, segretario della Fisac responsabile per il gruppo Intesa Sanpaolo - che sotto il ricatto occupazionale ci siano delle persone pagate al di sotto...

08:32 Alcoa/ Nuovo tavolo lunedi, trattativa resta in salita
Roma, 3 feb. (Apcom) - Resta appesa a un filo la vertenza Alcoa. Dopo una maratona notturna a palazzo Chigi nel tentativo di scongiurare la chiusura degli impianti di Potovesme (Sardegna) e Fusina (Veneto) che la multinazionale americana dell'alluminio non considera più competitivi per l'alto costo dell'energia elettrica, azienda, governo e sindacati hanno deciso di riconvocare un tavolo lunedi 8...

Alcoa, niente accordo nuova riunione lunedì
ROMA - Il governo offre ad Alcoa l'impegno ottenuto in sede Ue per un esame prioritario del dossier italiano a Bruxelles. Il premier, Silvio Berlusconi, telefona personalmente a Manuel Barroso dopo aver rivolto un invito alla multinazionale Usa dell'alluminio a non abbandonare l'Italia. Ma dopo i primi spiragli arrivati in serata la società chiede una garanzia ancora più puntuale e date più certe...