Giovedì 20 Febbraio 2020 - Ultimo aggiornamento 11:00
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
"Non rimanere ingabbiati in una guerra che non è la nostra". Intervento di Francesco Fustaneo
Il Medioriente torna a divenire terreno di scontro: le tensioni tra l'Iran, che nel corso degli anni ha acquisito un ruolo sempre più preponderante nella geopolitica dell'aera e gli Stati Uniti, da sempre ostili alle politiche non allineate di Teheran, rischiano di tramutarsi in un una nuova e devastante guerra del Golfo. Le cronache recenti narrano dei razzi lanciati da parte iraniana a ridosso dell'ambasciata Usa in Iraq, solo ventiquattro ore dopo l'attacco missilistico contro le due basi di Erbil e di Al-Assad, che ospitano le truppe, americane e loro alleate, nell'ambito...
Landini: "Quello degli Usa è un crimine di guerra"
“Un crimine di guerra. Un‟esecuzione mirata e senza alcuna copertura giuridica internazionale. Un oltraggio al ruolo e alla responsabilità del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, organo responsabile della pace e della sicurezza del pianeta, di cui gli Stati Uniti d‟America sono membro permanente”. Così il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini,...

Arci e Anpi mobilitiamoci a Camp Darby
Stato di allerta a Camp Darby, la base militare Usa tra Livorno e Pisa, dove è scattato il piano di difesa straordinario per far fronte ad eventuali minacce terroristiche in seguito all'uccisione del generale iraniano Soleimani. Munizioni, ordigni e materiale bellico sono pronti ad essere inviati in previsione dei venti di guerra che soffiano in Medio Oriente e Arci, Anpi e Cgil chiamano...

"Il territorio italiano diventa crocevia di trasporti bellici e la nostra popolazione essa stessa bersaglio". Il Domenicale di Controlacrisi, a cura di Federico Giusti
Si stanno scaldando i motori di guerra, ha avuto il sopravvento l'ala dura pro Israeliana del Pentagono (ne parla perfino il Sole 24 Ore), allora per guadagnare consensi in vista delle presidenziali e allontanare il rischio di impeachment cosa c'è di meglio, per Trump, di una escalation militare?Il presidente Usa non ha ordinato l'attacco mortale al generale iraniano per fermare una guerra... di FEDERICO GIUSTI

Usa, il movimento pacifista si fa sentire e scende in piazza in ben settanta città
Sono state più di settanta ieri le iniziative di protesta che hanno avuto luogo negli Usa. L'obiettivo è tutto politico e chiede a Trump di cancellare qualsiasi programma di guerra contro l'Iran. Ed anche che le truppe statunitensi lasciano il Medio Oriente. L'accusa dei manifestanti è molto chiara: Trump e il Pentagono hanno agito illegalmente, in violazione... di FABRIZIO SALVATORI

Svizzera, la pubblica amministrazione riconosce come orario di lavoro il tragitto da casa all'ufficio
In bus, in metropolitana, in tram, in treno, nella sosta caffè durante il tragitto ogni giorno da casa all'ufficio: si risponde al telefono, si inviano e si ricevono e-mail e messaggi via social con indicazioni, solleciti e chiarimenti sugli impegni della giornata. Anche quello è lavoro e adesso - dal primo gennaio - in Svizzera per i dipendenti pubblici federali che lo... di REDAZIONE

Migranti, quei flussi tra Africa ed Europa mai attentamente studiati. Confronto (audio) tra un magistrato (B. Giordano), la rappresentante Unhcr (A. Morelli) e un sindacalista (Y. Sagnet)
La fobia contro i migranti ignora del tutto il fatto che una buona parte di chi approda in Europa poi vorrebbe tornare. Ma questo non viene "rilevato" dai radar della xenofobia che ovviamente non percependo il fenomeno in un quadro internazionale finisce per peggiorare la situazione. Clicca qui per ascoltare il confronto radiofonico. di FABIO SEBASTIANI

Mauritius punta il dito contro la Gran Bretagna: "Impedisce il ritorno dei residenti delle isole Chagos nonostante la sentenza della Cpi"
È passato mezzo secolo da quando la Gran Bretagna prese il controllo delle Isole Chagos dalla sua allora colonia, Mauritius, e sfrattò l'intera popolazione di oltre 1.000 persone per far posto a una base militare americana, parte di un accordo segreto negoziato alle spalle di Mauritius mentre l'isola cercava di assicurarsi l'indipendenza dal paese britannico. In questi mesi una... di FABRIZIO SALVATORI

Rohingya, la Commissione europea stanzia gli aiuti umanitari
La Commissione europea ha annunciato nei giorni scorsi lo stanziamento di 10 milioni di euro per fornire aiuti umanitari e protezione alla popolazione Rohingya in Bangladesh e Myanmar. La somma va così ad aggiungersi ai 33 milioni di euro già stanziati nel corso dell'anno per dare assistenza ai rifugiati e agli sfollati ospitati dalle comunità in Myanmar e Bangladesh. Dal... di REDAZIONE

Francia, la lotta va avanti. I sindacati: "Non c'è alcun motivo di fermarsi"
Francia al ventesimo giorno di sciopero, le sigle sindacali hanno deciso di non recedere e continuare la protesta. Come annunciato, solo il 40% dei treni TGV e TER è in circolazione e il 20% dei treni Intercités e Transilien, secondo la SNCF. "Non c'è motivo di fermarsi all'improvviso", ha detto Laurent Brun, segretario generale della CGT-Cheminots, a l'Humanité,... di REDAZIONE