Venerdì 10 Luglio 2020 - Ultimo aggiornamento 06:36
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
“Reddito di base in Africa. Le sperimentazioni e il dibattito”
E’ uscito il numero 10 dei Quaderni per il Reddito del BIN Italia dal titolo: “Reddito di base in Africa. Le sperimentazioni e il dibattito” (Asterios Editore, 2019) Questa volta Luca Santini, Sandro Gobetti e Federico Maggiulli hanno affrontato il tema delle attuali sperimentazioni del reddito di base che sono in corso in alcuni paesi africani e del dibattito che stanno producendo. Cosi come viene riportata in evidenza, di nuovo, la storica sperimentazione in Namibia che segnò una nuova frontiera per la proposta del reddito di base, quella appunto di realizzare in...
Anche in Italia ora le armi le vende direttamente il ministero
Da diversi anni, tra le tante richieste e pretese che l’industria bellica nazionale rivolge ai governi spicca quella di trasformare ufficialmente gli stessi governi in autorevoli agenti di commercio per la propria mercanzia. Stiamo parlando del così detto approccio “government to government” (G2G) ossia la trasformazione del ministero della Difesa...

I palestinesi nella gabbia di Gaza abbandonati nelle mani di Netanyahu
Se i curdi sono soli, i palestinesi sulla scena internazionale lo sono ancora di più. Chiusi nella gabbia dell’occupazione israeliana di Gaza sono stati lasciati alle cure sanguinarie del domatore Netanyahu che ha avuto buon gioco a farli materialmente a pezzi e a dividerli politicamente. È lui che sulla lavagna segna, di volta in volta, i buoni e cattivi – Hamas adesso...

"Brasile, il commando di Guaid\u00f2 lascia la sede dell'Ambasciata del Venezuela" Brasile, il commando di Guaidò lascia la sede dell'Ambasciata del Venezuela
Un gruppo di simpatizzanti di Juan Guaidò - il presidente del Parlamento di Caracas che si è proclamato presidente venezuelano - che aveva occupato l'ambasciata del Venezuela a Brasilia ha lasciato la sede diplomatica senza incidenti. Agenti della polizia brasiliana hanno accompagnato 14 persone che erano entrate nell'ambasciata in mattinata, apparentemente per prendere il controllo... di REDAZIONE

Nei bombardamenti israeliani sono stati uccisi 32 palestinesi
Nei bombardamenti seguiti all'uccisione a Gaza del comandante militare della Jihad islamica Baha Abu al-Ata martedì scorso, sono rimasti uccisi 32 palestinesi (lui incluso) e ne sono stati feriti altri 100. Lo aggiorna stamane il ministero della Sanità di Gaza. Questo bilancio include sei membri della stessa famiglia - fra cui due donne - che sono rimasti uccisi questa notte a Deir... di REDAZIONE

Bolivia, golpe dell’oligarchia bianca e forze armate con la connivenza USA
È un colpo di stato fascista quello che ha costretto alle dimissioni e alla fuga il presidente boliviano Evo Morales. Un colpo di stato d’estrema destra orchestrato da una destra populista, bianca e oligarchica, con la connivenza aperta degli Stati uniti. Come ben racconta l’ inchiesta «The Us embassy in La Paz continues carrying out covert actions in Bolivia to support... di ROBERTO LIVI

"Traduzione del manifesto dell\u2019assemblea femminista del Forum Europeo di Bruxelles 2019" Traduzione del manifesto dell’assemblea femminista del Forum Europeo di Bruxelles 2019
Un grido femminista viaggia attraverso l’Europa. La lotta viola si diffonde e si muove tra i paesi del Vecchio Continente, testimoniando la forza di un’articolazione femminista che non vuole veder retrocedere i diritti conquistati dalle donne. L’esperienza collettiva delle donne sta costruendo un nuovo orizzonte comune, a partire da una nuova universalità...

Prc-SE: contro il golpe in Bolivia!
Sono mesi, se non anni, che l’oligarchia bianca, appoggiata dagli Stati Uniti, prepara un golpe civico-militare contro Evo Morales. Oggi ci sono riusciti costringendo il legittimo Presidente Evo Morales a rinunciare, nonostante avesse vinto legittimamente le ultime elezioni. Evo ha rinunciato per evitare ulteriori spargimenti di sangue, pacificare il Paese, bloccare le violenze fasciste,...

Lula, il sindacato internazionale saluta la sua liberazione
L'ITUC, la Confederazione internazionale dei sindacati, ha accolto con favore la liberazione dell'ex presidente brasiliano Lula dal carcere e ha chiesto la fine della persecuzione giudiziaria nei confronti di lui e di altri politici progressisti. Lula è stato rilasciato dopo 580 giorni di carcere quando la Corte Suprema del paese ha deciso di rispettare la Costituzione annullando la... di FABRIZIO SALVATORI

Brasile, Lula potrebbe tornare libero. La Corte suprema di Brasilia: "Non può essere privato della libertà prima della fine dei gradi di giudizio"
I legali di Luiz Inacio Lula da Silva oggi stesso presenteranno una richiesta di immediata scarcerazione per l'ex presidente del Brasile, agli arresti dal marzo 2018 presso la sovrintendenza della polizia federale a Curitiba in seguito a una condanna per corruzione e riciclaggio di denaro. La notte scorsa la Corte suprema di Brasilia ha deciso con 6 voti favorevoli e 5 contrari che un imputato...