Lunedì 27 Febbraio 2017 - Ultimo aggiornamento 08:47
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Grecia, la portavoce di Syriza: «l’accordo con i creditori ci sarà»
Portavoce di Syriza dal 2015, Rania Svingu, esclude un rischio Grexit, «l’accordo con i creditori ci sarà». Riguardo alle dichiarazioni della Merkel su un’Europa a più velocità, la giovane portavoce non crede sarebbe un progetto di rafforzamento dell’integrazione, ma «la fine dell’unificazione europea» e sottolinea che Syriza e il suo leader Alexis Tsipras sono al governo per sostenere quanti sono allo stremo: «È per loro che lottiamo e siamo obbligati a vincere». Non esiste un pericolo Grexit. Questo,...
Siria la tregua vacilla, attentato qaedista con 32 morti
Trentadue morti nel cuore di Homs, città che dopo il 2011 divenne roccaforte delle opposizioni e nel maggio 2014 teatro della loro sconfitta, con il ritorno del governo. Un doppio attacco kamikaze, rivendicato da Jabhat Fatah al-Sham, il qaedista ex al-Nusra, ha fatto una strage: prima di farsi saltare in aria gli attentatori hanno ingaggiato uno scontro a fuoco di quasi due ore con i...

Accordo italo-libico: 300% in più di migranti morti
I cadaveri dei migranti smascherano il memorandum italo-libico: in bilico su basi fragilissimi, stipulato con un’autorità senza autorità, l’accordo – volto a frenare gli arrivi in Europa – tutela solo i cani da guardia. Dopo il naufragio e la morte di 74 migranti lungo la costa di Zawiya, ieri sono stati trovati 27 corpi: 14 annegati in mare, vicino alla...

La carica degli indagati sulle presidenziali francesi
La campagna elettorale anomala prosegue, con una novità al giorno. Da ieri è indagato un personaggio molto vicino a Marine Le Pen: si tratta di Frédéric Chatillon, ex Gud (estrema destra universitaria), organizzatore della comunicazione della candidata del Fronte nazionale attraverso la sua società Riwal, per abuso di beni sociali nell’ambito del... di ANNA MARIA MERLO

Trump: «Supremazia atomica». La Russia denuncia: «Nuova guerra fredda»
Gli americani la chiamano «nuclear football» o «il biscotto»: si tratta della borsa nera – agganciata perennemente alla mano di un militare che accompagna in ogni luogo il numero uno di Washington – che contiene i codici per lanciare un attacco nucleare. Poco prima dell’elezione di Donald Trump lo stesso Obama aveva chiesto agli elettori se fossero sicuri... di SIMONE PIERANNI

Gli Oscar: solo una maledetta sfilata di carne
La prima cerimonia degli Oscar durò 15 minuti. Era un maggio del 1929. Un giovedì. Tutti conoscevano già i nomi dei vincitori – erano stati annunciati tre mesi prima. I biglietti costavano $5 – corrispondenti a $70 di oggi, non poco ma fattibile. Per domenica prossima, invece, un biglietto costa sui $750 ed è quasi impossibile da ottenere. Se non conosci... di JOHN BLEASDALE

DiEM25 lancia una petizione per la libertà di informazione, chiedendo la pubblicazione del documenti sulla serrata delle banche greche voluta dalla BCE il 29 giugno 2015
Nel 2015 la Banca Centrale Europea (BCE) obbligò le banche greche a chiudere gli sportelli, azione che fu parte integrante del tentativo da parte della Troika di costringere il neo-eletto governo ad abbandonare il programma per cui era stato votato: la rinegoziazione del debito pubblico nazionale, della politica fiscale e dell’agenda politica riformatrice. La BCE commissionò... di REDAZIONE

Rapporto Amnesty, la retorica dell'invasione dell'altro e la fine della certezza del diritto "interno" ad ogni singolo paese (da Internazionale)
Nel 2016 Amnesty International ha documentato gravi violazioni dei diritti umani in 159 paesi. Qui di seguito sono descritti alcuni esempi dell'aumento e dell'impatto delle retoriche velenose e della repressione dell'attivismo e della libertà d'espressione: Arabia Saudita: voci critiche, difensori dei diritti umani, attivisti per i diritti delle minoranze sono stati imprigionati e... di REDAZIONE

L'odio dell'altro come chiave delle nuove politiche che pretendono di gestire la complessità della globalizzazione. Il nuovo rapporto di Amnesty international
La demonizzazione dell’”altro”, del diverso, vero cancro dell’era moderna. Stiamo parlando del tema centrale che ha caratterizzato il consueto Rapporto Annuale 2016-2017 di Amnesty International, pubblicato in Italia da Infinito Edizioni, che la storica organizzazione in difesa dei diritti umani presenta appunto ogni anno per fare il punto della situazione in ogni angolo... di VITTORIO BONANNI

Quando Israele fa finta di condannare gli assassini nascosti nel suo esercito...
E' stato condannato a 18 mesi di carcere Elor Azarya, il giovane sergente dell'esercito israeliano colpevole di aver ucciso un coetaneo palestinese a terra gia' ferito e immobilizzato. La sentenza e' stata contestata dall'accusa, che chiedeva almeno tre anni di reclusione.Abd Fatah al Sharif, questo il nome della vittima palestinese, 21 anni, era stato ucciso nel marzo scorso dopo aver aggredito... di REDAZIONE

Inizio Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Succ. Fine