Giovedì 31 Luglio 2014 - Ultimo aggiornamento 16:34
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Torino: fallisce la giornata di sfratti in Barriera, Porta Palazzo, Aurora
La Questura di Torino, come pratica ormai consolidata negli ultimi mesi, aveva pensato di mettere in fila una serie di sfratti (12/13 secondo le stime dei compagni) in una sola giornata, per ottimizzare l'utilizzo di celerini messi in campo. Le cose non sono però andate secondo le loro previsioni. Un centinaio di compagni, famiglie sotto sfratto e gente abitanti i quartieri interessati dall'operazione, si sono coordinate per resistere collettivamente.La polizia e l'ufficiale giudiziario sono riusciti solo a prendere possesso di una casa già vuota (perché gli abitanti si...
Il Prc è al fianco dei lavoratori Asa saliti sul tetto per protesta. Locatelli: "Sono anni che denunciamo gestione clientelare e fallimentare azienda"
Ezio Locatelli, segretario provinciale Prc, ha rilasciato la seguente dichiarazione: “E’ assurdo che per essere ascoltati, avere garanzie circa il proprio posto di lavoro ci siano sempre più lavoratori costretti a gesti estremi in presenza di situazioni drammatiche che si trascinano irrisolte. Questo è quello che stanno facendo da questa notte i lavoratori...

Crisi, Torino: lavoratori Asa salgono su tetto azienda e minacciano di darsi fuoco
Una decina di lavoratori dell' Asa di Castellamonte (Torino) sono saliti per protesta sul tetto dell'azienda. Lo riferiscono stamani (17 settembre) fonti di agenzia. Si tratta di un' azienda pubblica che gestisce rifiuti e altri servizi nel canavese. I dipendenti sono saliti nella notte sul tetto di uno dei capannoni della ditta. Dicono di avere con loro due taniche di benzina che...

Prc Torino; Siamo con i lavoratori Asa di Castellamonte
Ezio Locatelli, segretario provinciale Prc, ha rilasciato la seguente dichiarazione: “E’ assurdo che per essere ascoltati, avere garanzie circa il proprio posto di lavoro ci siano sempre più lavoratori costretti a gesti estremi in presenza di situazioni drammatiche che si trascinano irrisolte. Questo è quello che stanno facendo da questa notte i lavoratori...

No Tav, Val Clarea, 17 agosto, ore 4.00: il filo spinato viene giù
Nella notte tra il 16 e il 17 agosto un centinaio di No Tav ha colto di sorpresa, per la seconda volta, le truppe d’occupazione che presidiano il cantiere-fortino in Val Clarea. Verso le 4.00 di notte, sbucando dai boschi di Giaglione, giunti da sentieri resi più scuri dall’assenza di luce lunare, hanno lanciato all’improvviso il coro “Giù le mani dalla Val...

Alessandria, in manette padre e figlio: utilizzavano profili su Facebook per incitare alla violenza razziale. In casa trovato piccolo arsenale
A solero, provincia di Alessandria, finiscono in manette padre e figlio: attraverso profili si Facebook i due infatti incitavano alla violenza razziale e in casa possedevano un piccolo arsenale, comprese due pistole e un bastone con il volto di Mussolini. Su Facebook, inoltre,  avevano pubblicato un'immagine con i bersagli del tiro a segno e la scritta "Risparmiate sulle sagome, utilizzate i... di I. B.

No Tav: dopo gli scontri la grigliata in Valle Clarea, mentre il sindacato Siap vuole sgomberare il campeggio.
"Abbraccio il popolo No Tav". Questa è la dichiarazione lasciata dal leader internazionale anarchico Marco Camenish ai microfoni  Radio Black Out da quello che ha definito "Lager di Stato svizzero", ovvero il carcere dove è detenuto. "Vi abbraccio - ha detto Camenish - e con voi abbraccio la nostra lotta per la libertà e per un mondo semplice e giusto". "Questo...

No Tav, riflessioni sul pilone che non c'è più
Il tempo del raccolto è arrivato in Clarea, nel caldo di un’estate che sta bruciando prati e seccando sorgenti. Ed ha scelto l’assolato mercoledì di oggi. E’ infatti oggi che in Clarea, maturati il grano e la zizzania, è venuto il tempo della separazione, così come narrato nel grande libro del Vangelo, libro della speranza consegnato da Dio agli... di GABRIELLA

La testimonianza di una lavoratrice della Jabil. "...ti rechi a lavoro e trovi i cancelli della "tua azienda" serrati. Perdi in un solo instante la tua identità, perdi la stabilità..."
La sveglia suona come ogni mattina alle 4.50 Mi sveglio, mi preparo e invece di recarmi a lavoro come ho fatto per ben 27 anni mi ritrovo a recarmi comunque in quella che è stata per tanto tempo la mia seconda casa: l'azienda presso cui ho lavorato. Ma ora mi reco lì con uno scopo differente: devo difendere il mio diritto al lavoro.Osservo la finestre delle abitazioni circostanti:... di ANNA LISA MINUTILLO

La provincia di Milano non paga. Quattro operai in protesta sui tetti di una scuola
Sono quattro gli operai egiziani che sono saliti sul tetto dell'istituto Dudovich in via Livigno, nel quartiere Comasina a Milano. Hanno attivato una protesta contro il mancato pagamento di alcuni lavori che avrebbero eseguito nella scuola per conto della Provincia. La protesta  ha avuto inizio intorno alle dieci di questa mattina e secondo quanto riferito dagli...