Martedì 16 Settembre 2014 - Ultimo aggiornamento 23:28
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Flamini/Prc: “Piazza Grimana: il centro a bassa soglia non c’entra niente con la crescita della criminalità”
Lo spostamento del centro a bassa soglia dalle vicinanze di Piazza Grimana è per molti un atto obbligato soprattutto dopo che lo stesso è stato abbandonato diventando, suo malgrado, un simbolo di degrado dell’area. Credo, però, che sia da rifiutare il parallelismo che associa la presenza di una struttura sanitaria che si occupa di dipendenze alla crescita del degrado e della criminalità. Un’esemplificazione che non trova riscontro in nessuna esperienza: anzi, a guardare quello che avviene nel resto d’Europa, per non parlare di molte esperienze...
Perugia e l'Eroina. Il grande rimosso della criminalità organizzata in Umbria
Pochi giorni fa a Perugia hanno arrestato uno spacciatore di 16 anni, maghrebino. Mentre ieri , proprio quando si teneva l'assemblea contro lo spaccio indetta in Piazza Grimana si sono verificate due overdose, guarda caso proprio dopo che alcuni spacciatori sono stati arrestati. Come ho scritto in precedenza, a Perugia ci troviamo di fronte ad un mercato criminale che ha una dinamica economica...

Perugia: L'inferno della discarica di Pietramalina
 Il mese di agosto, nell’immaginario collettivo periodo di vacanze, è stato un inferno per gli abitanti di Pierantonio, S. Orfeto, Pian D’assino, Parlesca. La nostra comunità, invece di patire le fiamme dell’inferno come nei gironi Danteschi, ha sopportato gli effluvi putrescenti provenienti dalla discarica di Pietramelina. Oltre la puzza l’ aria era...

Umbria, appalti ferroviari: situazione sempre più grottesca.
Come segreterie regionali dell’Umbria, ci troviamo, per l’ennesima volta, a riaccendere i riflettori su una vicenda che ormai, per chi la sta vivendo, sta assumendo contorni che non esitiamo definire grotteschi.Ci riferiamo alla situazione che stanno vivendo lavoratori della nostra regione impiegati negli appalti ferroviari.Pur essendo la situazione assai delicata per tutto il...

Da L'Aquila, una testimonianza da brividi. "Una città che muore, ma nessuno ne parla"
Ieri mi ha telefonato l'impiegata di una società di recupero crediti, per conto di Sky.Mi dice che risulto morosa dal mese di settembre del 2009.Mi chiede come mai.Le dico che dal 4 aprile dello scorso anno ho lasciato la mia casa e non vi ho più fatto ritorno, causa terremoto.Il decoder Sky giace schiacciato sotto il peso di una parete crollata.Ammutolisce.Quindi si scusa e mi dice... di FABRIZIO DELLACHÀ

Umbria Terra Sociale: intervista a Giuliano Corbucci di inceneritori zero
Giuliano Corbucci, ha iniziato a lavorare sui temi ambientali partendo dalla vicenda della discarica di Pietramelina, una discarica che il Comune di Perugia ha piazzato ai margini del suo territorio, riempendola per decenni di rifiuti. Giuliano è una delle figure che in questo momento in Umbria si impegna sul tema ambientale, è rappresentante del Comitato inceneritori Zero e sta...

Umbria Terra Sociale : Movimenti, cittadini e associazioni per promuovere la gestione sociale dell'agricoltura
Continuano gli appuntamenti sul territorio di Umbria Terra Sociale la rete di movimenti, cittadini e associazioni per promuovere forme di gestione sociale dell'agricoltura. Da un laboratorio pubblico autoconvocato di progettazione partecipata, la costrizione di un nuovo modello agricolo e di un nuovo welfare per l'Umbria. Sulla terra non si produce solo cibo, ma si protegge e si rielabora il...

A Perugia passa Terre Comuni: "Le terra del demanio a chi non lavora".
La IV Commissione del comune di Perugia  ha approvato ieri l' Ordine del Giorno di Rifondazione Comunista in cui si chiede di affidare in comodato d’uso a singoli cittadini, in difficoltà economica e occupazionale, e/o cooperative e/o associazioni di cittadini create ad hoc, le aree comunali e quelle del demanio idonee alla produzione di prodotti ortofrutticoli e quelle in cui...

Il cammino di Umbria Terra Sociale, intervista a Sanni Mezzasoma
Siamo con Sanni Mezzasoma Direttore del centro Panta Rei di Passignano sul Trasimeno e promotore del progetto “Umbria Terra Sociale” per ragionare su crisi e agricoltura, andiamo con la prima domanda, cos'è Panta rei (www.pantarei-cea.it)? É il nome di una delle strutture di proprietà di una cooperativa agricola in cui abbiamo sperimentato la diversificazione del...

Stufara (PRC): “Contrastare la crisi partendo dalla terra; iniziamo dalla vicenda Caicocci”
Mentre in Umbria la crisi non si arresta producendo chiusura di imprese, disoccupazione, impoverimento, aumentano le risposte dai territori che propongono percorsi possibili di contrasto di questi effetti. Ho condiviso il percorso del movimento Umbria Terra Sociale, che ragiona sulla possibilità di utilizzare parte del patrimonio agricolo e abitativo della nostra Regione oggi improduttivo...