Martedì 29 Luglio 2014 - Ultimo aggiornamento 08:33
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Terni, parte il corteo a difesa dell'acciaieria
E' partito ora dal piazzale antistante l'Ast di Terni il corteo promosso dai sindacati a difesa dell'acciaieria ternana.Sono presenti diverse migliaia di lavoratori ma anche i rappresentanti delle principali istituzioni umbre. Con loro anche la presidente della Regione, Catiuscia Marini, e il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso.Il corteo è partito da viale Brin ed è aperto da uno striscione di Cgil, Cisl e Uil con la scritta ''Lavoro e' democrazia''. A portarlo sono irappresentanti dei sindacati.In occasione del corteo, Cgil, Cisl e...
Terni si mobilita contro la crisi. Ferrero: "Tutti in piazza. Il Governo deve intervenire"
Mobilitazione e sciopero generale di otto ore questa mattina a Terni e in tutta la provincia. Per dire ''no allo smantellamento delle acciaierie'' e anche per sottolineare la gravità della crisi economica. L’iniziativa è stata indetta dai sindacati confederali. L'obiettivo e' chiedere chiarezza e tempi celeri in merito al processo di vendita dello stabilimento, da un anno di...

Terni come Taksim
La nostra piazza Taksim oggi è alla stazione di Terni. Come in Turchia, le «forze dell’ordine» si sono scagliate indiscriminatamente contro i manifestanti – in questo caso, gli operai della Ast (ex ThyssenKrupp) che, in un corteo autorizzato, si preparavano a occupare simbolicamente per 15 minuti i binari della ferrovia. In passato, quei binari erano stati...

“Inaudita la gravità delle cariche ai lavoratori dell’Ast e al Sindaco. Il Questore si dimetta immediatamente”
I fatti avvenuti a Terni sono di una gravità inaudita: le forze dell’ordine hanno caricato e picchiato nella folla i lavoratori delle acciaierie che stavano manifestando, colpendo e ferendo anche il primo cittadino. In altri termini non è stata garantita la sacrosanta e pacifica manifestazione dei lavoratori e della città in lotta. Pertanto chiediamo chiarezza sui fatti...

"Subito Nuova Strategia Energetica Regionale", Della Vecchia/PRC Umbria
Le preoccupazioni e le proposte di Legambiente rivolte alla Regione Umbria in merito alla necessità di governare i processi che presiedono alla realizzazione degli impianti bioenergetici e di giungere alla definizione di una strategia energetica regionale sono del tutto condivisibili. Rifondazione comunista di Perugia ritiene che di fronte all’intensificarsi dei conflitti locali ed...

Centrale a Biomasse, PRC: dopo la "vittoria" di Umbertide riaprire la questione a livello regionale
Sulla spinta della mobilitazione della cittadinanza di Umbertide, l’amministrazione comunale ha chiesto ed ottenuto il rinvio della conferenza dei servizi sull’impianto a biomasse di Pian d’Assino in attesa dell’effettuazione da parte dell’Arpa della valutazione non solo del suo impatto, ma anche del cumulo con altri insediamenti presenti nella zona industriale; un...

Umbria Terra Sociale - La terra a chi non lavora
UMBRIA TERRA SOCIALE L’attuale modo di produrre, di consumare o di mercato, consolida e determina forme di sfruttamento e di insostenibilità ambientale, culturale e sociale; in questa direzione il concetto di pago quello che consumo o più consumo, più pago, più contribuisco al rilancio dell’economia ed al benessere globale, non sono risposte apprezzabili...

“La proposta di Verini sul Primo Maggio è sbagliata. L’unico patto possibile è rispettare l’articolo 1 della Costituzione,Della Vecchia/Prc
La proposta avanzata dall’onorevole Verini di trasformare il Primo Maggio di Perugia in una sorta di union sacrée post-elettorale tra lavoro ed impresa per sostenere il governo Letta è completamente da respingere. Lo è tanto di più perchè per Verini a fondamento di questo nuovo “patto” c’è la crisi, una crisi sociale ed economica...

“Una moratoria sul Patto di Stabilità”, Della Vecchia/Prc Umbria
Mentre si trascina il già precario equilibrio del quadro politico nazionale, vogliamo rimettere al centro della discussione le ricadute pesanti che avrà il patto di stabilità per la nostra regione, una misura che colpisce ancora una volta i cittadini, soprattutto le fasce più deboli. In pochi anni, il governo Berlusconi prima e quello “tecnico” poi hanno...

Della Vecchia/Prc Umbria: “Per riscrivere il futuro sosteniamo Rifiuti Zero”
Rifondazione comunista dell’Umbria ha aderito alla campagna a sostegno della Legge di Iniziativa Popolare Rifiuti Zero e si impegnerà nella raccolta firme in tutto il territorio regionale. La legge mira ad una riforma organica di tutto il sistema della raccolta e smaltimento rifiuti e si articola su cinque parole chiave: sostenibilità, ambiente, salute, partecipazione e...