Martedì 25 Settembre 2018 - Ultimo aggiornamento 20:19
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
"Si riapre la battaglia contro l'inquinamento petrolifero della Basilicata. Raccolte migliaia di firme per la chiusura delle attivit\u00e0 estrattive" Si riapre la battaglia contro l'inquinamento petrolifero della Basilicata. Raccolte migliaia di firme per la chiusura delle attività estrattive
Stando ad una raccolta di firme su change.org, non sono davvero pochi i Lucani contrari alle estrazioni petrolifere in Basilicata"I Lucani sono consapevoli ormai che il petrolio genera solo “sviluppo distorto” - si legge in una nota di "Scanziamo le scorie" - senza creare ricchezza per le imprese locali, dichiara Donato Nardiello Presidente dell’associazione. Sono coscienti che le compagnie petrolifere stanno utilizzando la nostra terra solamente per fare profitti. Sfruttano il capitale naturale della Basilicata, compromettono l’utilizzo dell’acqua e di altre...
Maltempo, si allarga la protesta del comitato "Difesa Terre Joniche"
Altre due persone si uniranno nelle prossime ore allo sciopero della fame che il portavoce del Comitato ''Difesa per le Terre Joniche'', Gianni Fabbris, ha avviato ieri a Matera, nel presidio-camper installato in piazza Vittorio Veneto, in pieno centro, per sollecitare il Governo al riconoscimento dello stato di calamita' per le aziende e le famiglie colpite dall'alluvione del 7 e 8 ottobre...

Condannato 71enne: è vilipendio dire "Italia paese di merda"
"Italia paese di merda", aveva pronunciato ai carabinieri dopo aver preso una multa. La cassazione ha decretato il reato, spiega la Corte, perché è sufficiente l’offesa alla nazione, un’ingiuria che leda il prestigio o l’onore della collettività nazionale e “a prescindere dai vari sentimenti nutriti dall’autore”.Il 71enne era su di...

Fiat: Fiom, Regione Basilicata garantisca democrazia
"Il presidente della Regione Basilicata Vito De Filippo, invece di applaudire alle iniziative della Fiat e dei sindacati cosiddetti responsabili, farebbe bene a chiedersi come mai ancora una volta non sia stato garante della democrazia e della pluralità per la procedura e gestione della cassa integrazione straordinaria richiesta dalla Fiat con un accordo fatto senza la Fiom Cgil nei...

A Melfi sul furgone della «Primavera» «Non ci piegate»
LE TUTE BLU LUCANE MELFI (POTENZA). Il furgoncino non è esattamente quello della gloriosa «Primavera» di Melfi, i 21 giorni di lotta che nel 2004 hanno cambiato lo stabilimento lucano della Fiat e i ragazzi del vecchio «prato verde», ormai quasi tutti over 40: è un regalo dello Spi siciliano, i pensionati, ed è perfettamente attrezzato per fare da palco. Viene allestito davanti ai...

FIOM: IN FIAT MELFI 40% ADESIONI, PER AZIENDA SOLO 9,5%
MELFI (POTENZA), 28 GEN - Quaranta per cento di adesione allo sciopero secondo la Fiom, solo 9,5 per cento secondo l'azienda: queste le percentuali, relative al primo turno di oggi, sulla protesta indetta dai metalmeccanici della Cgil nello stabilimento di Melfi (Potenza) della Fiat, dove si produce la «Punto Evo» e dove si attende l'estensione dell'accordo firmato tempo fa per la fabbrica di...

FIAT: FIOM BASILICATA, MARCHIONNE RISPETTI LE SENTENZE
«Marchionne continua ad ignorare il fatto che un Tribunale della Repubblica Italiana ha disposto il reintegro sul proprio posto di lavoro dei 3 operai, smontando chiaramente l'accusa della Fiat di sabotaggio». Lo afferma il segretario generale della Fiom Cgil Basilicata, Emanuele De Nicola, dopo le parole dell'ad Fiat Sergio Marchionne che, ospite della trasmissione 'Che tempo che fà, ha...

Fiat: Melfi, cassa integrazione dal 25 al 31 ottobre
Ancora problemi lavorativi alla Fiat Sata di Melfi. Dal 25 al 31 ottobre i lavoratori dello stabilimento di Potenza, dove si produce la Punto Evo, saranno in cassa integrazione: l'azienda lo ha comunicato poco fa alla Rsu, motivando la decisione "con la necessità di adeguare i flussi produttivi alla domanda di mercato". La notizia è stata diffusa dalle organizzazioni sindacali. La settimana di...

FIAT: MELFI; CGIL, FONDO SOLIDARIETÀ PER OPERAI LICENZIATI
POTENZA, 16 LUG - La Cgil della provincia di Potenza «promuoverà l'istituzione di un Fondo di solidarietà per il sostegno dei delegati e dei lavoratori che vengono licenziati ingiustamente, mentre si espongono per la difesa dei diritti all'interno della fabbrica». In un comunicato, il segretario provinciale, Nicola Allegretti, ha sottolineato che «lo sciopero e la manifestazione di questa mattina...

FIAT: MELFI; UNO DEGLI OPERAI LICENZIATI COLPITO DA MALORE
Uno dei tre operai che da due giorni sono sulla «Porta Venosina» di Melfi (Potenza) per protestare contro il loro licenziamento deciso dalla Fiat, si è sentito male poco fa a causa del forte caldo ed è stato soccorso da personale del 118 e dai Vigili del fuoco. L'uomo è sceso dal monumento e viene curato. I dirigenti nazionali e regionali della Fiom hanno chiesto ai tre operai di interrompere la...

Inizio Prec. Succ. Fine