Lunedì 19 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento 12:48
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
"Operai Marlane-Marzotto di Praia a Mare uccisi come i lavoratori della Thyssen"
Gli operai morti per tumore nell' ex stabilimento Marlane-Marzotto di Praia a Mare sono stati "uccisi come i lavoratori della Thyssen" e per questo motivo i legali di parte civile hanno chiesto alla Procura di Paola (Cosenza) di modificare il capo d'imputazione nel processo contro gli ex responsabili e dirigenti dell'azienda tessile. Le motivazioni dell'istanza sono state illustrate stamane a Catanzaro nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno partecipato tutti i legali di parte civile. Il processo per la morte degli operai è in corso dinanzi ai giudici del tribunale di Paola e...
Una strana privatizzazione e gli affari della malavita: in Calabria migliaia di persone costrette a combattere per un servizio fondamentale
di PAOLO RUMIZ - LA REPUBBLICA del 16 MAGGIO 2011 Attenti. I tamburi delle acque libere rullano a Sud, nella penultima nocca del ditone calabro, sui monti chiamati "Le Serre". È la lotta di migliaia di abitanti stanchi di una privatizzazione zoppa che, in una terra benedetta dalle migliori sorgenti della Penisola, li obbliga a bere un liquido alla candeggina. Li vedi in processione tra i boschi,...

LAVORO:CALABRIA;NO A LICENZIAMENTI,SALGONO TERRAZZO EDIFICIO PROTESTA DIPENDENTI AUTOLINEE CONTRO RITARDI PAGAMENTO STIPENDI
(ANSA) - GIOIA TAURO (REGGIO CALABRIA), 13 MAG - Due dipendenti dell'azienda di autolinee Lirosi di Gioia Tauro, che assieme ai loro colleghi stanno protestando per il mancato pagamento degli stipendi di aprile e l'annuncio del licenziamento di 14 unità, sono saliti sulla terrazza di un edificio vicino alla sede della società e minacciano di gettarsi nel vuoto. Sul posto per monitorare la...

"Sciopero generale in Calabria" Sciopero generale in Calabria
Dalla Calabria una straordinaria partecipazione allo sciopero generale, di otto ore, indetto dalla CGIL, con una astensione media, in tutti i settori produttivi e nella pubblica amministrazione, del 45 % dai posti di lavoro. In sei piazze calabresi, Castrovillari, Cosenza, Catanzaro, Crotone, Vibo Valentia e Gioia Tauro, più di 20.000 lavoratori e lavoratrici hanno preso parte ai comizi...

COSENZA, PRENDOCASA RESISTE E RIOCCUPA
Dopo l’occupazione di Palazzo Francini nel quartiere della Massa, ben 8 nuclei familiari del comitato Prendocasa, occupano un altro stabile comunale, palazzo Cosentini, anch’esso assegnato all’Unical (come ben altri 6 palazzi nel centro storico) e destinato all’abbandono e alla strumentalizzazione dopo essere stato ristrutturato con fondi pubblici. Assegnazioni che continuano a reggersi sul...

"PHONEMEDIA CZ, LA LOTTA CONTINUA" PHONEMEDIA CZ, LA LOTTA CONTINUA
di Alessandra Sacco Nelle ultime settimane, dopo essere stati rimpallati come su un tavolo di ping pong tra un ente e l’altro per diverse volte, ieri, giovedì 5 maggio 2011, è stato il turno, per la seconda volta in meno di una settimana, della Regione Calabria. Causa di questo torneo di tennis da tavolo, che ci ha visto protagonisti senza alcun preavviso né consenso anticipato, è stata la...

"INVASIONE COATTA DEI LAVORATORI PHONEMEDIA ALL'INPS DI CZ" INVASIONE COATTA DEI LAVORATORI PHONEMEDIA ALL'INPS DI CZ
Oggi lunedì 2 maggio 2011, un determinato e disincantato gruppo di lavoratori ex-Phonemedia , da oltre un anno in cassa integrazione, ha messo in atto una forte e implacabile forma di protesta all’Inps provinciale di Catanzaro. Oggi è da quasi due anni che viviamo in una condizione di precarietà sociale obbligata. Dopo aver visto svanire nel nulla il nostro posto di lavoro, dopo quasi un anno...

Cassa Integrazione Phonemedia, i lavoratori manifestano all'Inps
La storia infinita. Sembra il titolo di un film, in realtà è solo un altro episodio della saga che ha come protagonisti i lavoratori di Phonemedia. Dopo la firma dell'accordo di proroga degli ammortizzatori sociali, la vicenda che, a detta dei sindacati, avrebbe dovuto vivere un momento di serenità, si è trasformatA in realtà in un incubo per i lavoratori che hanno riscontrato l'ennesima...

"COSENZA PRENDE CASA, PERCHE' LA CASA E\u2019 UN DIRITTO!" COSENZA PRENDE CASA, PERCHE' LA CASA E’ UN DIRITTO!
Oggi, 10 aprile 2011, tre nuclei familiari si riappropriano del diritto alla casa occupando un palazzo aterp ristrutturato già da due anni e, tanto per cambiare, tenuto chiuso a dispetto della precarietà abitativa ed economica che colpisce ed accomuna un corpo sociale meticcio fatto da centinaia di famiglie, precari e migranti in questa città come nel resto del paese. Corpo sociale che vive di...

COSENZA: «Pd, Sel e Idv coi poteri forti. Noi per il riscatto della città»
di Stefano Galieni «Ho 42 anni, sono avvocato civilista cresciuta a pane e comunismo. Mio nonno è rimasto comunista anche durante il fascismo». Alessandra La Valle si presenta in maniera netta e racconta una vicenda che illustra bene le dinamiche di una politica abbrutita da logiche impregnate di berlusconismo. Parla di Cosenza, la città in cui è nata e cresciuta, in cui ha sempre svolto attività...