Martedì 15 Ottobre 2019 - Ultimo aggiornamento 16:48
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
PIU' TRENI, MENO TAV. VOLANTINAGGIO SU FACEBOOK.



Il Prc-Se aderisce alla manifestazione di sabato 23 gennaio 2010 "Fuori le mafie dalla Val Susa" indetta dal Movimento No Tav.

«Contro il partito trasversale degli affari che vorrebbe trasformare il nostro territorio in un enorme cantiere per almeno vent'anni. In solidarietà alle amministrazioni comunali sotto attacco», così recita il manifesto dell'iniziativa.

Le ragioni del Movimento sono state e sono pienamente condivise e sostenute da Rifondazione, che, oggi come in passato, è presente in Valle e in tutti i siti dove le autorità stanno procedendo con i cosiddetti "rilievi geognostici", anello mancante tra i milioni di euro già riversati nella grande opera inutile e dannosa del TAV e quelli che ancora debbono giungere dalla UE e senza i quali il faraonico progetto non avrebbe più gambe per proseguire.

Mentre si continuano ad inseguire opere faraoniche per far passare veloci i treni che si possono permettere in pochi, non passa giorno che i comitati dei pendolari non denuncino ritardi e carenze dei mezzi di trasporto. Il nostro governo e tutta l'opposizione parlamentare farebbero bene a investire risorse e mezzi per consentire condizioni dignitose di trasporto ai pendolari piuttosto che rispondere sempre agli interessi dei poteri forti.

Per sensibilizzare l’opinione pubblica e allargare la conoscenza su quanto avviene in Val di Susa, Rifondazione Comunista organizza il primo volantinaggio sui social network.

Vogliamo utilizzare i social network, come Facebook, per sensibilizzare l'opinione pubblica.
Condividiamo sui nostri profili il volantino virtuale "più treni meno tav", che trovate qui sopra. Dovremo farlo più volte durante il giorno taggando il volantino e inviandolo alla propria rete di amici e conoscenti utilizzando la formula "se condividi diffondi".

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi