Sabato 22 Novembre 2014 - Ultimo aggiornamento 18:00
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Atac, scompare il numero della linea e compare: "Onore al Duce". Polemica.
Per un attimo scompaiono le indicazioni sul numero della linea e sulla direzione. Al loro posto campeggia un "Onore al duce". Frase che lascia basiti e soprattutto fa sgranare gli occhi dei pendolari e infuriare blog e social network. Sul blog nonleggerlo.blogspot la foto del bus gira così tanto da destare l'attenzione dell'Atac che spiega la sua posizione nel giro di pochissime ore. Sul suo profilo Twitter "Infoatac" l'azienda, infatti, con due cinguettii informa: "Subito attivate indagini interne per identificare responsabile grave atto e per sanzioni disciplinari - se gesto configurasse reati penali di fuori stretto ambito aziendale informeremo autorità giudiziaria". Una posizione ribadita in toto con una nota emessa in mattinata, nella quale si specifica che il mezzo era fermo nella rimessa di Acilia (alla periferia di Roma, ndr) ma che comunque l'azienda intende prendere provvedimenti disciplinari nei confronti dei responsabili fino all'accertamento di un eventuale reato penale. Reato che con tutte le probabilità sarebbe l'apologia del fascismo, previsto della legge Scelba del 20 giugno 1952; all'articolo 4 si legge infatti che è punibile chiunque "pubblicamente esalti esponenti, princìpi, fatti o metodi del fascismo, oppure le sue finalità antidemocratiche".
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi