Martedì 19 Marzo 2019 - Ultimo aggiornamento 21:39
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi


Roma, trasporti a rischio di blocco per debiti. Lo ammette anche il sindaco.
Il rischio che le vetture dell’Atac, l’azienda pubblica che effettua il trasporto a Roma rimangano negli hangar,metropolitana compresa, c’è eccome. Il sindaco di Roma parla addirittura di rischio concreto. “Per questo stiamo mettendo in atto tutti gli strumenti possibili per evitarlo", aggiunge Ignazio Marino. L a causa è il pignoramento di 77 milioni ad Atac per un contenzioso con Roma Tpl, una delle tante aziende private della mobiliità. "È evidente che ci sono delle preoccupazioni importanti - spiega Marino - Se noi dovessimo pagare decine di milioni di euro ad un'azienda privata questi verrebbero sottratti alla possibilità di avere più mezzi e più risorse umane".

Il 30 ottobre il Campidoglio, dopo la notizie del pignoramento, spiegò che "l'esecutività di tale atto mette a rischio la continuità aziendale di Atac e di conseguenza la mobilità pubblica nella Capitale, nonostante l'azienda abbia proposto opposizione al precetto, l'udienza è fissata per il 25 novembre 2014, e depositato ricorso per Cassazione in data 28 luglio 2014 per l'annullamento del lodo arbitrale che ha dato luogo alla controversia e della successiva sentenza del 31 gennaio 2014 della Corte di Appello di Roma". Il 31 ottobre invece il sindaco e l'assessore ai Trasporti di Guido Improta si sono rivolti al procuratore Capo di Roma Giuseppe Pignatone.
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi