Lunedì 22 Luglio 2019 - Ultimo aggiornamento 11:18
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
“La transizione possibile - Critica dell'economia digitale”. Conferenza a Roma mercoledì prossimo
“La transizione possibile - Critica dell'economia digitale”. E’ il titolo di una interessante conferenza che si svolgerà a Roma mercoledì 15 aprile (ore 17 presso Spes di via Liberiana 17)
Organizzata dall'associazione "NetLeft", all'iniziativa interverranno Roberto Finelli, Ordinario di Storia della filosofia Università degli Studi Roma Tre, e Sergio Bellucci, Presidente dell'Associazione NetLeft. Concluderà i lavori Amarildo Arzuffi.

L’obiettivo della conferenza, che sarà caratterizzata, assicurano gli organizzatori, da un dibattito franco e aperto, è quello di individuare le nuove linee di tendenza della trasformazione sociale. Ovvero, quel cambiamento necessario dentro le società di questo secolo a partire da Marx e andando anche oltre, verso quegli scenari possibili che hanno a che vedere con la modernità. Il tutto analizzato attraverso il concetto di transizione. Si parlerà di lotta di classe, ovviamente, cercando di capire come sia possibile già da subito progettare scenari fuori dai margini “concessi” dal capitale. E la rete, da questo punto di vista, può essere una fonte importante non solo di ispirazione ma anche di pratica reale.

Roberto Finelli, nel suo lavoro di approfondimento dell'opera marxiana e del suo nesso con l'hegelismo, in "Un parricidio mancato - Il rapporto tra Hegel e il giovane Marx" confronta la ricchezza e la complessità dell’antropologia hegeliana e i limiti della filosofia marxiana della storia; recentemente, invece, ha pubblicato "Un parricidio compiuto - Il confronto finale di Marx con Hegel" nel quale rilegge il postmoderno come compimento della modernità attraverso le rinnovate categorie marxiane de Il Capitale.
Sergio Bellucci, costantemente impegnato nell'analisi sull'innovazione tecnologica, nel suo "E-work. Lavoro, rete, innovazione" ha analizzato il cambiamento da cui è stato investito il lavoro a seguito della rivoluzione digitale e il ritardo della sinistra a coglierne gli aspetti; in seguito, insieme a Marcello Cini, ha pubblicato "Lo spettro del capitale. Per una critica dell'economia della conoscenza" nel quale viene analizzata la specificità del capitalismo contemporaneo al fine di individuare gli elementi necessari alla ricostruzione di una sinistra adeguata al momento storico.

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi