Mercoledì 18 Settembre 2019 - Ultimo aggiornamento 23:19
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi


Lazio, parte una raccolta firme contro i disservizi di Trenitalia
Settembre porta con sé la piaga dei disservizi subiti dai pendolari, sulle tratte secondarie di Trenitalia: il trasporto pubblico continua a dare un pessimo esempio di efficienza e di attenzione con vagoni stracolmi, aria condizionata che non funziona, ritardi e soppressione di treni, guasti ricorrenti, mancata assistenza ai passeggeri. E’ quanto denuncia Konsumer Italia precisando che il pendolare “non ha meno diritti di chi viaggia sulle Frecce, non è un cittadino di serie B e deve aver garantiti servizi e assistenza”.
Per dare un sostegno ai viaggiatori di “seconda classe”, Konsumer Italia da ieri ha portato i suoi gazebo davanti alle stazioni più colpite da inefficienza cronica per raccogliere le firme necessarie a diffidare giudizialmente Trenitalia. Le richieste che l’Associazione rivolge all’azienda sono:
  • aumento della frequenza dei passaggi nelle fasce orarie delle tratte maggiormente colpite da sovraffollamento;
  • controllo congiunto gestore/viaggiatore della qualità del trasporto con particolare riferimento alla puntualità, alla frequenza, alla pulizia, alla temperatura interna delle carrozze, all’efficienza dei servizi igienici di bordo e delle stazioni;
  • introduzione di penali progressive a Trenitalia in relazione alla qualità e all’efficienza del trasporto;
  • apertura di una linea diretta a disposizione dei viaggiatori per le emergenze e l’introduzione di squadre di pronto intervento;
  • apertura di punti sanitari di prima assistenza nelle stazioni ed introduzione di presidi sanitari sui convogli.
I gazebo di Konsumer Italia hanno iniziato dal Lazio dove sono presenti a Zagarolo oggi, a Ciampino il 14,15,16 settembre e di seguito Roma, Cassino, Rieti, Viterbo.
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi