Mercoledì 18 Settembre 2019 - Ultimo aggiornamento 23:19
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi


Sfratti, aumento stratosferico a Pisa e in molte province della Toscana
Gli sfratti in Toscana sono aumentati del 15,5% (oltre la media nazionale che è il 14,9%). Tra questi: a Pisa +127,2%, a Livorno +42,4%, a Grosseto +23%, a Firenze +17,1%; ogni 100 provvedimenti di sfratto emessi nel 2015, il 95,4% sono per morosità.
I sindacati, che hanno presentato i dati, lanciano unitariamente un appello a sostegno dell'edilizia residenziale pubblica, rivolto a Comuni, operatori del settore, Giunta e Consiglio regionale. “Le misure messe in atto da Governo rientrano nell'ambito di interventi emergenziali, la recente Legge Regionale 41/2015 ha lasciato notevoli zone d'ombra. Non è più rinviabile un'assunzione di responsabilità di tutti i soggetti politici, vanno messe al centro dell'agenda regionale le politiche abitative”, dicono i sindacati, secondo cui, sul fronte del reperimento delle risorse, “la Regione deve impegnarsi a rendere disponibile un programma pluriennale di re-investimento dei quasi 180 milioni di euro improvvidamente dirottati dal settore dell'edilizia pubblica verso il trasporto pubblico regionale. Di certo la vendita del patrimonio Erp ha dimostrato di non poter garantire la sopravvivenza del settore”.
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi