Martedì 27 Giugno 2017 - Ultimo aggiornamento 10:38
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi


Roma, il Consiglio di Stato boccia la Raggi sul taglio delle ore di assistenza scolastico verso i disabili
Un taglio lineare fino al 30 per cento sulle ore di assistenza scolastica (AEC educazione e cultura): così il Municipio Roma XIV aveva penalizzato i circa 600 bambini e ragazzi con disabilità presenti nel territorio. I genitori avevano contestato la misura e, non ricevendo risposte dalla giunta municipale, si erano rivolti al Tribunale assistiti dall’avvocato Alfonso Amoroso.

A sostegno dei ricorrenti era intervenuta la Cooperativa sociale sant’Onofrio, con i legali Arturo Salerni e Tamara D’Agostini, di Progetto Diritti. Adesso il Consiglio di Stato si è pronunciato bocciando di fatto il piano municipale e sospendendo in via cautelativa il bando sull’AEC. Al TAR spetterà il pronunciamento sul merito. Intanto il Municipio è costretto a procedere per accreditamento diretto. I genitori potranno scegliere la cooperativa nell’ottica della continuità del progetto educativo per ciascun alunno.

Con il nuovo bando le ore di assistenza erano scese da 30 settimanali a un minimo di 11 (in media 7 ore a persona sulle 40 settimanali). La drastica riduzione del servizio di assistenza educativo-culturale interessa, peraltro, diverse aree della capitale con inaccettabili ricadute sui bambini e sulle loro famiglie.
Il Comitato dei genitori di Roma XIV ha dichiarato di voler continuare nella lotta e chiedere il ritiro definitivo del bando che non tiene conto in alcun modo del danno causato dall’interruzione del rapporto dei bambini con gli operatori.
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi