Sabato 21 Settembre 2019 - Ultimo aggiornamento 17:07
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Rifiuti, cancellato con un colpo di spugna il Sistri, un baluardo contro le mafie nella filiera. La denuncia dellal Cgil
"È inammissibile l‘abolizione del Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti, soprattutto alla luce dei recenti eventi che vedono il nostro Paese trasformarsi, sempre più, in una diffusa terra dei fuochi". È quanto dichiara la segretaria confederale della Cgil Gianna Fracassi a seguito della soppressione stabilita con il decreto semplificazioni del Sistri, a partire da gennaio 2019.

"Dopo quasi dieci anni dalla sua introduzione, con un costo di 141 milioni di euro e persino un'inchiesta sulla società che lo avrebbe dovuto gestire, il Sistri, nato con il nobile scopo di combattere gli interessi delle ecomafie, migliorare la tracciabilità dei rifiuti e semplificare la vita degli interessati, è stato cancellato con un colpo di spugna invece di individuare una proposta alternativa per la sua effettiva applicazione, considerate anche le tecnologie oggi disponibili‖. ―Resta il dubbio – conclude Fracassi – se si tratti della storia di un fallimento o di un regalo alle eco-mafie".

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi