Venerdì 05 Giugno 2020 - Ultimo aggiornamento 13:15
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Novara, denunciate alcune maestre "sorprese" a distribuire libri
Ad Invorio, nel novarese, dieci maestre della scuola primaria locale sono state denunciate per essersi incontrate a scuola dove avrebbero dovuto svolgere una riunione. A chiamare le forze dell’ordine, lunedì 9 marzo, dopo aver visto le docenti fuori dall’istituto scolastico, sono stati i vigili urbani: le maestre avevano invitato i rappresentanti dei genitori per consegnare loro i libri di testo che i figli dovrebbero utilizzare a casa per svolgere compiti e attività didattica a distanza. Intervenuto sul posto, sembra anche nei locali scolastici, il Commissario Prefettizio, non ha voluto saperne e ha denunciato le maestre alla Procura della Repubblica di Novara.

Marcello Pacifico (Anief): “Ci sembra davvero un’esagerazione, anche perché i piccoli raggruppamenti sono previsti dalla normativa straordinaria vigente e il motivo dell’iniziativa era finalizzato ad attuare la didattica a distanza. Non comprendiamo, inoltre, per quale motivo lo stesso Governo prevede la presenza nei locali scolastici del personale amministrativo e tecnico, che negli istituti più grandi prevede la presenza contemporanea per sette ore al giorno di ben oltre le nove unità, e si debba poi sanzionare delle docenti impegnate a svolgere al meglio il proprio dovere anche in una situazione come questa”.

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi