Sabato 24 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento 11:42
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
CONFERENZA COPENAGHEN: BRASILE, PROPOSTA USA SU TAGLI GAS E' INSUFFICIENTE

(IRIS) - ROMA, 10 DIC - La proposta degli Stati Uniti di tagliare le proprie emissioni serra, rispetto ai livelli del 2005, del 17% entro il 2020, è insufficiente e potrebbe diventare un alibi al disimpegno degli altri paesi ricchi. E' quanto ha detto oggi il ministro degli Esteri brasiliano Celso Amorim in un'intervista radiofonica. ''Nonostante la buona volontà del presidente Barack Obama, gli Stati Uniti vogliono essere trattati come un paese in via di sviluppo'', ha affermato Amorim, spiegando che Obama propone tagli in riferimento al 2005, mentre la negoziazione internazionale basata sul protocollo di Kyoto si rapporta al 1990.

''La sfida è evitare che altri paesi ricchi come Giappone, Australia e Canada si nascondano dietro questo atteggiamento e vogliano essere trattati come nazioni in via di sviluppo'', ha concluso il ministro brasiliano. Amorim ha invece giudicato ''ragionevole'' la proposta di alcuni paesi europei di ridurre le emissioni del 30% entro il 2020, chiarendo che l'entità dei tagli dovrebbe essere rapportata alle responsabilità storiche dei paesi industrializzati.

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi