Mercoledì 30 Luglio 2014 - Ultimo aggiornamento 12:43
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Caccia, il Tar del Piemonte accoglie la richiesta di sospensione dell'apertura
Il Tar del Piemonte ha accolto il ricorso di Lac, Pro Natura e Sos Gaia sospendendo la prevista apertura (16 settembre) della stagione venatoria in tutto il Piemonte.

“Il tribunale amministrativo certifica l’improvvisazione e la cocciuta testardaggine a favore dei cacciatori più oltranzisti che ha tenuto da sempre questa Giunta regionale", sottolinea Eleonora Artesio, capogruppo regionale della Federazione della Sinistra.

“Ricordo che di recente l’amministrazione regionale aveva provveduto a cambiare la legge per evitare il referendum atteso da 25 anni dai piemontesi anti caccia e, in attesa di produrre una nuova legge, avrebbe consentito ai cacciatori di iniziare la nuova stagione venatoria con meno vincoli e limiti”.

“La sentenza del Tar è dunque una netta vittoria degli animalisti e dovrebbe indurre l’artefice di questo pasticcio, l’assessore Sacchetto, a ravvedersi e dimettersi”.