Sabato 25 Maggio 2019 - Ultimo aggiornamento 19:42
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi


Roma, in migliaia al corteo contro la discarica di Falcognana
Migliaia di persone hanno sfilato in corteo per le strade della Capitale per dire no alla discarica al di Falcognana sulla via Ardeatina. La manifestazione e’ partita intorno alle 16 da piazza della Repubblica per percorrere via Cavour, via dei Fori Imperiali, piazza Venezia e raggiungere infine piazza Santi Apostoli. Al corteo hanno partecipato anche molti anziani e bambini, che portavano striscioni con su scritto ‘mamma e papà voi potete fermarli’. Al ritmo dei tamburi i manifestanti hanno scandito diversi slogan per ribadire la loro contrarietà all’apertura del sito non lontano dal santuario del Divino Amore, come ”la monnezza non la voglio te la porti in Campidoglio”. La manifestazione, monitorata dall’alto da un elicottero delle forze dell’ordine, si e’ svolta senza incidenti. “Noi siamo una comunita’ e resisteremo fino in fondo”, dice Alessandro Lepidini del presidio ‘No discarica Divino Amore’. “Se non cambiera’ nulla il 30 settembre bloccheremo tutta l’Ardeatina e non faremo passare nessuno”, gli fa eco Stefano Ambrosetti, dell’associazione Cuore Tricolore. Al corteo hanno partecipato anche tanti militanti del Prc. Il sindaco Marino cerca di fare buon viso e cattivo gioco. “Per me e’ abbastanza sorprendente che ci sia una giusta ma improvvisa sensibilita’ dei cittadini rispetto a un problema che esiste gia’ da diversi anni nel loro territorio”, dice. Marino ha ricordato che “in molte citta’, i rifiuti sono un’opportunita’”.
Terminata la manifestazione di oggi, poi, l’attenzione dei manifestanti sara’ rivolta tutta a lunedi’, quando la direzione regionale del Mibac e la soprintendente ai Beni architettonici e paesaggistici esprimeranno il loro parere non solo sul conferimento dei rifiuti trattati a Falcognana, ma anche sull’ultima autorizzazione, quella vigente, della discarica, rilasciata pochi mesi dopo l’apposizione del vincolo ma senza avere ricevuto il ‘punto di vista’ dei Beni culturali. Nel frattempo sempre lunedi’, alle 10.30, in occasione del Consiglio regionale straordinario proprio su Falcognana, ci sara’ unaprotesta davanti alla Pisana “per manifestare tutto il nostro disappunto al presidente Nicola Zingaretti e per ascoltare dal vivo il pensiero da colui che ha scelto Falcognana”. Dopodiche’, l’1 ottobre dovrebbero cominciare ad arrivare i primi camion di rifiuti a Falcognana, e il presidio No discarica Divino Amore ha gia’ chiamato cittadini e comitati a una mobilitazione generale il 30 settembre per una veglia notturna “contro la nuova Malagrotta”, e quella sera ci aspettiamo di essere in 10 mila”.
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi