Venerdì 20 Settembre 2019 - Ultimo aggiornamento 17:07
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Petizione on line contro lo Sblocca Italia. Altra Europa sostiene la causa No Triv
Una Petizione per fermare lo "Sblocca Italia", soprattutto per quel che riguarda l'estrazione degli idrocarburi, ovvero l'impianto di trivelle in tutto il mar Mediterraneo. E' l'iniziativa dell'Altra Europa (Roma), che ha aperto su www.change.org uno spazio di raccolta di firme da inviare ai parlamentari. "I parlamentari votino NO alla conversione in legge del decreto "SBLOCCA ITALIA", anche nel caso venga posta la fiducia", recita il titolo della petizione. 
Il testo del decreto cancella del tutto molte norme di salvaguardia dei territori e di garanzia per i cittadini, che tiene completamente fuori dalla partita, con norme di urgenza senza prevedere tra l'altro alcun monitoraggio del territorio. I promotori della petizione ritengono che siamo in presenza di un attacco ai beni comuni, a partire da quello alla salute.
Inoltre, le ipotetiche previsioni occupazionali nel settore "non saranno in grado di generare posti di lavoro nei territori oggetto delle concessioni, ma soprattutto determineranno notevolissime perdite di posti di lavoro nei settori agricolo e del turismo dei territori devastati, con la conseguente perdita di prodotti di eccellenza del settore agroalimentare e il mancato sviluppo di un’attività di primaria importanza sotto l’aspetto culturale". Senza contare, infine, del fatto che il fabbisogno nazionale di petrolio non è minimamente comparabile alle quantità che verranno estratte.
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi