Martedì 25 Febbraio 2020 - Ultimo aggiornamento 12:00
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Oggi in piazza le "Magliette Bianche" per protestare contro le mancate bonifiche dei SIN (siti di interesse Nazionale). Aree contaminate dalle industrie che hanno solo mirato al profitto

Oggi in oltre 30 piazze italiane si tiene la manifestazione "Magliette Bianche" per protestare contro le mancate bonifiche dei SIN (siti di interesse Nazionale).
I SIN rappresentano delle aree contaminate molto estese classificate come pericolose dallo Stato Italiano e che necessitano di interventi di bonifica del suolo, del sottosuolo e/o delle acque superficiali e sotterranee per evitare danni ambientali e sanitari. Bonifiche attese dal 1998, e che hanno un duro impatto sulle popolazioni che ci vivono.
Sono coinvolti anche 4 siti Toscani: Orbetello, Piombino, Livorno e Massa Carrara. Inoltre una delegazione guidata da Eros Tetti Presidente della Rete dei Comitati per la Difesa del Territorio si è recata all'angelus di Natale in Piazza San Pietro e poi è stata anche ricevuta.
"Nasce così una rete nazionale dei comitati che richiedono le bonifiche dei SIN, ancora una volta - chiosa Eros Tetti- sono gli abitanti che devono intervenire per compensare il vuoto della politica. Regioni e Ministero non solo rimangono inerti davanti a interventi così importanti per la salute delle persone, ma continuano imperterriti a portare avanti un modello di crescita e sviluppo che ci sta portanto verso il baratro. Un passo avanti nel rinforzare rapporti e proposte per una rete nazionale tra comitati e per un futuro migliore per i nostri territori, questo è solo l'inizio!".

Queste i siti della rete: Gela, Sulcis, Livorno, Augusta, Bacino del fiume Sacco, Massa Carrara, Biancavilla, Bari, Manfredonia, Casale Monferrato, Val Basento, Orbetello, Taranto, Trieste, Falconara, Mantova, Brescia, Crotone, Civitavecchia, Bussi, Firenze, Val Basento (Località Pisticci), Bologna, Piombino, Milazzo.

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi