Martedì 18 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento 16:26
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Il 19 maggio in marcia contro i pesticidi. Richieste precise all'indirizzo dell'Europa
Una giornata per un cibo e un’agricoltura libera dai veleni. È la Marcia Stop Pesticidi, una “mobilitazione popolare e democratica, aperta a tutti, per chiedere un’agricoltura senza pesticidi chimici” che si svolgerà domenica 19 maggio con diverse manifestazioni e iniziative organizzate a Treviso (Cison-Follina), Verona, Trento, Bolzano (Caldaro), Udine (Codroipo).

Sono tantissime le persone esposte ai pericoli dei diserbanti e pesticidi, specialmente chi vive vicino a distretti agricoli. Secondo l'Oms al mondo si verificherebbero 200mila morti legate all'uso di queste sostanze. Nel manifesto della marcia si chiede alla Commissione europea di revocare l’autorizzazione concessa per altri cinque anni all’uso del glifosate. Di di riformare la procedura di approvazione dei pesticidi, e di fissare obiettivi di riduzione obbligatori per tutta la UE dell’uso dei pesticidi di sintesi per arrivare al bando totale entro il 2030. I promotori chiedono inoltre “una revisione del Piano d’Azione Nazionale per l’uso dei pesticidi (PAN), con la loro totale eliminazione immediata nelle zone urbane e nelle aree frequentate dalla popolazione, stabilendo distanze idonee di sicurezza dalle abitazioni, dai terreni coltivati con il metodo dell’agricoltura biologica e biodinamica, da parchi e giardini pubblici e privati, da strade, da sentieri e piste ciclabili”.
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi