Sabato 23 Marzo 2019 - Ultimo aggiornamento 17:33
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
FRESU (PRC), UN GOVERNO VERGOGNOSO CHE TROVA I SOLDI PUBBLICI PER L'ALITALIA E SOLO CHIACCHIERE PER ALCOA

26/11/2009 17:05 | CONFLITTI - SARDEGNA

È vergognoso, il dramma sociale degli operai dell’Alcoa per questo governo è poco più che un problema di ordine pubblico. Non basta l’assurdità del giudizio pendente sulle tariffe energetiche e l’inerzia dei governi nazionale e regionale, non basta l’arroganza della proprietà aziendale che dall’oggi al domani pretende di chiudere tutto dopo anni di agevolazioni e contributi pubblici, dovevamo persino vedere la beffa degli operai che manifestano per il lavoro picchiati con violenza squadrista dalle forze “di pubblica sicurezza”. Sempre più si evidenzia la realtà di una classe di governo regionale senza spina dorsale, che non ne vuol sapere di porsi realmente come controparte all’insieme di interessi che si stanno addensando contro la base produttiva della Sardegna. A questo si aggiunge un governo nazionale che quando si trattava di usare fiumi enormi di danaro pubblico per salvare l’Alitalia non ci ha pensato un minuto ed ha usato tutto il suo potere in sede comunitaria per non avere problemi, mentre ora si limita ad un ridicolo quanto inutile balbettio. La verità è che in Europa ci sono interessi che vanno tutelati e altri rispetto ai quali si può lasciare che ogni cosa faccia il suo corso. Per quale ragione è stato possibile utilizzare danaro pubblico per salvare le banche sull’orlo del baratro senza che l’Unione europea avesse nulla da dire in merito alle norme sulla concorrenza? Per quale ragione Germania e Francia sono state in grado di fare massicce iniezioni di capitali pubblici ad un sistema di grandi imprese traballante, senza che nessuno opponesse le obiezioni oggi sollevate per l’Alcoa? Semplice, perché in quei casi sono intervenuti i governi nazionali per impedire che ciò accadesse. Il PRC della Sardegna ribadisce tutto il suo sostegno alla lotta dei lavoratori e rilancia la battaglia per un’ opposizione senza mediazioni a questa classe di governo che con un eufemismo possiamo definire inadeguata.

Gianni Fresu, Segretario regionale PRC Sardegna

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi