Mercoledì 20 Novembre 2019 - Ultimo aggiornamento 19:20
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
GRECIA: CRISI; SCIOPERO SINISTRA CAUSA BLACK OUT INFORMATIVO


- ATENE, 17 DIC - La Grecia è oggi sottoposta ad un totale black out informativo a causa dell'adesione dei giornalisti allo sciopero nazionale dichiarato dal Partito comunista (Kke) contro la linea di austerità economica del governo. Lo sciopero, sostenuto dalla sinistra radicale e da alcune organizzazioni di categoria ma non dai due principali sindacati Gsee e Adedy, avrà verosimilmente un impatto limitato sul funzionamento del paese. Le città saranno tuttavia bloccate da numerose manifestazioni e soprattutto i cittadini saranno privati per 24 ore di qualsiasi informazione via stampa, tv, radio e online a causa dell'adesione alla protesta del sindacato dei giornalisti Esyea. Quest'ultimo in un comunicato, mentre denuncia la difficile situazione della categoria, sostiene che «le nuove misure del governo per far fronte alla crisi puntano a vanificare completamente le conquiste sociali». Lo sciopero avviene in un momento molto difficile per il governo socialista di Giorgio Papandreou, che sta cercando di far fronte alla grave crisi finanziaria della Grecia, che ieri ha subito l'ennesimo declassamento del debito a lungo termine da parte della società di rating Standard & Poor. E ciò malgrado il piano del premier volto a riprendere il controllo dell'enorme debito pubblico e a portare il deficit di bilancio, oggi al 12,7%, sotto il 3% del Pil nel 2013, grazie a importanti misure di riduzione della spesa pubblica, incluso un temporaneo congelamento dei salari medio-alti e delle assunzioni, una riforma fiscale e una dura lotta all'evasione e alla corruzione. (ANSA). GEL 17-DIC-09 08:08 NNN
FINE DISPACCIO
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi