Lunedì 30 Marzo 2020 - Ultimo aggiornamento 14:36
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Anonymous attacca i siti del governo inglese
Anonymous colpisce ancora. Un attacco informatico sarebbe stato portato contro il sito internet del ministero dell'Interno della Gran Bretagna da parte del gruppo di hacker Anonymous, ostile ai progetto del governo per accentuare la sorveglianza sulla scambio di mail e la navigazione sul web e contro l'estradizione di Chris Tappin, Richard ODwyer e Gary McKinnon. A sostenerlo è lo stesso ministero. Sull'homepage del sito del ministero è comparso un messaggio che afferma come il servizio non sia disponibile a causa dell'eccessivo volume di traffico. E sul profilo Twitter di Anonymous un altro messaggio indica: "Tango Down ('obiettivo abbattuto' in gergo militare), per i vostri progetti di sorveglianza draconiana". Lo stesso messaggio è comparso sul sito di Anonymous del Regno Unito. "Tango down" era comparso qualche giorno fa anche sui siti italiani di Difesa, Interni e Carabinieri, mandati in stallo per qualche ora. Sul blog di Anonymous Italia (e che è collegato anche con l'account twitter di LulzSec Italia) si parla dei tentativi di agenti "infiltrati che quotidianamente" farebbero visita ai canali privati degli Anonymous e delle cariche indiscriminate contro i lavoratori Alcoa qualche settimana fa. La risposta sarà quella attacchi "ciclici" che tenteranno di mettere offline i siti.


Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi