Giovedì 03 Dicembre 2020 - Ultimo aggiornamento 06:41
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi


Napoli, vigili fanno irruzione in un locale per un'ispezione e arrestano giornalista
Agenti della polizia municipale fanno irruzione in un locale e arrestano un giornalista che aveva protestato per l'improvvisa ispezione. Questa la descrizione di un episodio ancora tutto da chiarire effettuata da Sandro Fucito, capogruppo della Federazione della sinistra in Consiglio comunale. Fucito chiede di far luce al sindaco de Magistris e al comandante della polizia municipale. Il fatto si è verificato nella notte tra il 14 e il 15 agosto in un locale del centro storico di Napoli. «Vigili urbani, evidentemente liberi da tutte le mansioni tipiche del corpo, hanno fatto irruzione nel locale - racconta Fucito - per non meglio precisate ispezioni. A seguito delle rimostranze verbali e pacifiche di V.M., giornalista pubblicista, lo hanno tratto in arresto e fatto processare per direttissima».

«GIOCANO AGLI SCERIFFI» - Prosegue: «Bisogna fare piena luce sull'accaduto, degno di una città da stato di polizia e non di una metropoli che necessita di vigili per il traffico, per vigilare sulle ordinanze per i rifiuti, per contrastare i tanti abusi edilizi estivi, e molto altro piuttosto che giocare a sceriffi in una notte di festa tra giovani che ascoltano musica. Sosterremo in tutte le sedi le ragioni del giornalista così barbaramente trattato ed esigiamo l'immediato accertamento delle responsabilità».

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi