Venerdì 30 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento 06:08
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Aveva 20 anni: si impicca in un centro sociale. L'immigrato che doveva lasciare l'Italia
Solo tre giorni fa gli era stato notificato il rifiuto del permesso di soggiorno, con obbligo di lasciare l’Italia entro 15 giorni. Un brutto colpo, che probabilmente ha pesato sulla decisione di A.T., un marocchino di 20 anni, di togliersi la vita: ieri sera il giovane e’ stato trovato impiccato all’interno del centro sociale “Sala Coop”, una sorta di centro associativo-ricreativo nel centro di Castel del Rio, un paese sulle colline di Imola.
DROGA E FURTI - Il giovane marocchino era gia’ conosciuto alle forze dell’ordine: aveva sulle spalle qualche denuncia per droga e furti e anche un arresto, ‘guai’ che lo avevano portato a essere ospite della comunita’ per minori “Il veliero”, che si trova proprio a Castel del Rio. Il ragazzo, formalmente domiciliato a Imola, di fatto era senza fissa dimora. A trovare il corpo del 20enne (e a dare l’allarme ai Carabinieri) e’ stato un uomo di 40 anni, che ieri sera verso le 23 e’ entrato all’interno della “Sala coop” di via della Resistenza e lo ha visto: il giovane era impiccato ad un tubo, ad un’altezza di tre metri da terra: si era servito di una corda e di una scaletta trovata li’ sul posto.
SUICIDIO – Non ci sono dubbi sul fatto che si tratti di un suicidio. I Carabinieri hanno fatto un sopralluogo sul posto e poi la salma e’ stata trasportata all’obitorio di Imola, a disposizione dell’autorita’ giudiziaria. In Procura, dove presto arriveranno gli atti, e’ stato aperto un fascicolo per istigazione al suicidio (un espediente tecnico che permette di scaricare le spese per gli eventuali accertamenti). Il 20enne, che nel luglio del 2011 era stato arrestato dai Carabinieri di Massa per stupefacenti, solo venerdi’ aveva ricevuto il provvedimento con cui gli si negava la richiesta del permesso di soggiorno: entro 15 giorni doveva andarsene. Ha scelto di farlo prima. 
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi