Domenica 08 Dicembre 2019 - Ultimo aggiornamento 11:41
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Ai domiciliari subito dopo lo stupro. 300 persone in piazza per una fiaccolata contro la violenza alle donne
Sono circa 300 le persone scese in strada a Bergamo per prendere parte alla fiaccolata di protesta contro la violenza alle donne, organizzata a seguito dello stupro del quale, una settimana fa, è rimasta vittima una ragazza di 24 anni.
Lo stupratore si trova infatti ai domiciliari ed è un kosovaro di 32 anni, arrestato proprio ieri dalla polizia.

La fiaccolata, organizzata dal Consiglio comunale di Bergamo, dall'assessorato alle Pari opportunita' e dal Consiglio delle donne, e' partita dalla sede del municipio e vede in prima fila il sindaco Franco Tentorio con la moglie. Ad aprire la manifestazione lo striscione dell'associazione "Aiuto donna: uscire dalla violenza". Presenti anche diversi politici locali.
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi