Venerdì 18 Gennaio 2019 - Ultimo aggiornamento 08:30
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi


Angola, proibita manifestazione per diritto alla casa. "Saremo comunque lì"
E' il governo provinciale di Luanda ad aver proibito in modo formale la manifestazione organizzata per questa mattina alle 10,00 dalla ong 'Sos habitat' "per il diritto alla casa in Angola".

Le autorita' hanno dichiarato che oggi ci sarà una prova di ciclismo alla medesima ora e la marcia dunque non potra' essere fatta. "Noi saremo comunque li' - ha dichiarato ieri alla radio Rafael Morais, uno degli organizzatori, "e faremo la nostra manifestazione in maniera pacifica". La protesta infatti e' stata organizzata per la giornata mondiale dell'habitat che ricorda l'Onu ogni primo lunedi' di ottobre. 

La ong chiamato i contadini a cui e' stata espropriata la terra ma anche gli abitanti di Luanda che si sono visti distruggere le case dopo le politiche urbanistiche di riqualificazione che sono state portate avanti dal governo.

Gli organizzatori hanno sottolineato che si tratta di una "marcia non violenta". Diverse settimane fa un corteo protestava contro il governo organizzato dal Movimento giovani rivoluzionari es è stato ritenuto illegale e i manifestanti sono stati fatti allontanare dalla piazza.

Sette di loro sono stati arrestati, come anche diversi giornalisti che il giorno della scarcerazione dei manifestanti cercavano di intervistarli.
Secondo la Costituzione dell'Angola non esistono limiti al diritto di manifestare tranne quello di avvertire il governo provinciale dei dettagli della manifestazione, e lui può impedirla fino a 24 ore del suo inizio motivando la decisione.  
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi