Sabato 25 Maggio 2019 - Ultimo aggiornamento 19:42
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi


Protesta autisti Atac. Dopo il sit in in Campidoglio Marino si rifiuta di riceverli. La diretta
Prosegue e con forza la mobilitazione degli autisti Atac in protesta contro quelle che loro stessi infatti definiscono "pesanti condizioni di lavoro", e che con altrettanta determinazione si rifiutano di di coprire con ore di straordinario. La mobilitazione sta proseguendo proprio oggi e fino al 9 novembre. Gli autisti si sono ritrovati in divisa a piazza Venezia per "assediare" al Campidoglio.

In capo alla protesta Micaela Quintavalle, di 33 anni, autista in servizio presso la rimessa di Tor Pagnotta. E' stata proprio lei a lanciare l'idea della rivolta degli straordinari. "Ho sempre fatto battaglie in Atac, per le linee, per i bagni, ma questa iniziativa è cresciuta all'improvviso - spiega Micaela -. Poi lunedì della scorsa settimana ho creato questo gruppo segreto su Facebook, 'Protesta autisti', e nel tempo di andare al bagno c'erano già 500 contatti. Ora ammetto che sento crescere la pressione, ho ricevuto minacce di ogni tipo, ma faccio tutto questo per il bene dei lavoratori".

La piattaforma degli auto organizzati prevede i seguenti punti: "Vetture funzionanti, tempi di percorrenza adeguati. Ferie certe di cui usufruire. Rispetto del codice stradale. Sblocco dei paramentri per avanzamenti di carriera. corresponsione dell una tantum. Se la delegazione verrà ricevuta questo è quanto porterà al lavolo con Marino".

ore 15,30 Piazza del Campidoglio circa 1000 autisti autorganizzati in protesta. Nella piazza è invece flop di cgil cisl uil. Gi autisti stanno protestando sotto il Campidoglio contro il Comune di Roma e contro i sindacati Cgil Cisl Uil.

ore 15,35 Una delegazione di questi al momento si trova al tavolo del confronto con il Sindaco Marino. Gli autisti autorganizzati sono quelli che da due giorni tengono in piedi lo sciopero dello straordinario”, ovvero si rifiutano di effettuare ore aggiuntive al normale orario di lavoro “perché - dicono - l’azienda in questo modo copre buchi organico effettuando così il 30% del servizio”.
Tra di loro molta esasperazione. Gli auto organizzati si sono allontanati da venti sindacalisti con le bandiere e ora stanno al centro della piazza intenti nel contestare la rappresentanza sindacale. Dietro uno striscione “auto e ferrotramvieri oggi piu di ieri uniti e fieri”.

Con loro anche i lavoratori interinali delle linee esterne che hanno dichiarato volersi incatenare e restare lì tutta la notte.

ore 15,42 "Vergogna! Marino, in italia è così: per lavorare devi essere raccomandato! Vergonga! - grida un interinale - il diritto è un lavoro! non siamo biciclette noleggio..."

ore 15,50 "E' possibile che nel 2013 uno si deve incatenare per avere un lavoro? Non abbiamo da mangiare. andremo a mangiare a casa sua. Restiamo qui fino a che non ci riceve. non stiamo elemosinando, noi vogliamo lavorare!"

ore 15,56 Per essere moltissimi in piazza e non potendo utilizzare lo sciopero hanno raggiunto il Campidoglio dopo il turno di lavoro.

ore 16,00 In coda all'incontro con la delegazione sindacale verrà ricevuta delegazione autisti Atac.

ore 16,25 Autisti interinali si sono incatenati al Campidoglio.

ore 16,30 autisti autogranizzati si sono spostati in massa sotto l'entrata del Campidoglio. Premono per essere ricevuti dal Sindaco. 

ore 17,00  Il consigliere Athos De Luca è salito portando la richiesta dell'incontro.

ore 17,05 "Marino tiranno sei peggio di Alemanno", i cori degli autisti auto organizzati dopo che Marino ha deciso di non riceverli percHé non sono rappresentati. "Al massimo, dice Marino, possono essere ricevuti dai capigruppo".

ore 17,13 "Ce ne andiamo - dichiara Micaela Quintavalle - ma la lotta non finisce qui". I lavoratori continuano l'assemblea.

ore 17,19 "Siamo qui per i nostri diritti. Politica cinica e spietata con il sindacato che ne è complice". I lavoratori leggono un comunicato.

ore 17,20 Se l'Atac avesse investito invece di sperperare i soldi sarebbe di livello europeo. questo è l'inizio della primavera dei tramvieri. Marino, migliaia di voti l'hai presi da noi...".

ore 18.00 Gli autisti stanno via via abbandonando piazza del Campidoglio. L'assemblea ha deciso di continuare con il rifiuto dello straordinario fino a domenica, come stabilito. Il giorno dello sciopero generale indetto da Cgil, Cisl e Uil, invece, in segno di protesta effettueranno gli straordinari. "Non abbiamo voluto accettare le briciole di un incontro con i capigruppo del Consiglio comunale. Ce ne andiamo", dichiara Quintavalle.

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi