Mercoledì 24 Luglio 2019 - Ultimo aggiornamento 14:41
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi


Web-warning del Prc! "Fermiamo le privatizzazioni romane in discussione al Senato"
Ieri in Commissione Bilancio del Senato è stato approvato un emendamento al cosiddetto decreto "Salva Roma" con cui si obbliga alla privatizzazione dei servizi pubblici locali di Roma e al licenziamento per le aziende in perdita. Oggi il provvedimento è in discussione in aula. "E' dunque urgente fare pressione su tutte le senatrici e i senatori affinchè si adoperino per il ritiro di quell'emendamento", scrive il Prc di Roma in una nota in cui chiede a tutti una immediata attivazione tramite un mailbombing.
"La pasdaran delle privatizzazioni, senastrice Lanzillotta - si legge in una nota a firma del Prc di Roma - non paga di aver già svenduto illecitamente la centrale del latte, è ripartita all'attacco delle proprietà dei cittadini e delle cittadine romane e dei lavoratori delle aziende pubbliche. L'emendamento 'svendi Roma', da lei presentato in commissione Bilancio della Camera, è in aperto contrasto con la stessa determinazione con cui impedimmo al fascista Alemanno di vendere Acea. Chi è stato condannato per danno erariale dalla Corte dei Conti dovrebbe evitare di causare altri danni".

Di seguito il testo che si propone d'inviare:

Oggetto: Roma non si vende! Ritirare subito l'emendamento Lanzillotta

"Un atto gravissimo è accaduto ieri nella Commissione bilancio del Senato, con l'approvazione dell'emendamento con cui si obbliga alla privatizzazione dei servizi pubblici locali di Roma. Un atto che è in palese contrasto con l'esito del referendum del 2011 e con la volontà popolare chiaramente espressa. Un vero e proprio atto di guerra: ai beni comuni, ai diritti dei lavoratori e dei cittadini, ai movimenti sociali e al futuro della città.
Chiediamo con forza a tutte le senatrici e i senatori di votare contro e ritirare questo emendamento."

La stessa iniziativa è anche su Facebook: https://www.facebook.com/pages/Referendum-acqua-pubblica-wwwacquabenecomuneorg/109419942425829?ref=hl&bookmark_t=page
E su Twitter: https://twitter.com/AcquaBeneComune

L'acqua non si vende, l'acqua si difende!

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi