Giovedì 13 Agosto 2020 - Ultimo aggiornamento 09:28
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Femen, la giovane: dalla lapidazione alla pazzia. Internata al manicomio
Ne avevamo parlato della femminista minacciata di morte per lapidazione. Amina Tyler, la cui unica colpa è stata quella di arruolarsi nel movimento delle Femen e mostrarsi a seno nudo rivendicando la proprietà del proprio corpo. Ma, in modo probabile, la vera accusa dev'essere scattata quando la giovane ha pubblicato su facebook: "Il mio corpo mi appartiene e non è di nessuno".

Era scomparsa Amina. Di lei per giorni alcuna notizia. Poi quelle, in via confidenziale, delle agenzie di Tunisi. Sconvolgenti.

“Amina internata nell’ospedale psichiatrico Razi Mannouba della capitale. Non c’è più il pericolo della lapidazione, ma è stata dichiarata pazza per il gesto inconsulto fatto in Paese islamico. Da paura il metodo che ad oggi adottano: elettro shock. Molti entrano per nulla ed escono folli per la vita. Un medico mio amico sta tentando di saperne di più ma è molto difficile. Peccato davvero. Se ci sono novità, ti faccio sapere”.

Non c'è che dire, pare che sia stata la famiglia stessa della ragazza a consegnarla alla polizia.
Ok, Amina è scampata alla morte, sfuggirà, tuttavia, alla pazzia?

Gli oppositori come i nemici dei regimi, sono costretti tutti alla stessa fine: uccidersi o dichiararsi folli.

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi