Venerdì 26 Febbraio 2021 - Ultimo aggiornamento 19:05
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Insulti alla Kyenge e il responsabile di Forza Nuova viene inerrogato
E' accaduo ieri: Tommaso Golini, il responsabile provinciale di Forza Nuova Macerata e' stato sentito dalla Digos come persona informata sui fatti legati allo striscione contro il ministro dell’Integrazione Kyenge.
Golini, tuttavia, si e’ pronunciato ‘estraneo ai fatti’. 

Un comunicato divulgato dalla Questura spiega che "nella mattinata odierna personale della locale Digos rinveniva in via Spalato, affisso su un muro accanto alla sede del partito democratico, un manifesto riportante la scritta ‘Kyenge torna in Congo’ ed in calce il logo del movimento politico Forza Nuova. Stante la gravita’ del fatto reato ipotizzato, propaganda di idee fondate sull’odio razziale etnico e religioso, coordinate dal locale procuratore capo della Repubblica, scattavano immediate indagini da parte della Digos’. ‘Nel primo pomeriggio di oggi, veniva tra l’altro sentito quale persona informata dei fatti il responsabile provinciale della segreteria del movimento politico Forza Nuova (Tommaso Golini ndr) il quale si dichiarava assolutamente estraneo ai fatti, non rivendicandone in alcun modo la paternita”. ‘Nella serata di oggi, in esecuzione di un decreto emesso dall’Autorita’ giudiziaria, gli investigatori della Digos, alla ricerca di materiale pertinente al reato per cui si procede, perquisivano anche la sede della segreteria provinciale del movimento politico Fn. Sono in corso tuttora indagini al fine di conoscere gli autori dell’affissione del manifesto".
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi