Mercoledì 20 Novembre 2019 - Ultimo aggiornamento 15:08
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Il Coisp ci rifà: querelata Ilaria Cucchi
«Che dici vengo? Mi si nota di più se vengo e me ne sto in disparte o se non vengo per niente? Vengo. Vengo e mi metto così, vicino a una finestra di profilo in controluce...». No, il lìder maximo del Coisp non ha visto Ecce Bombo, o comunque non è un suo film guida. Lui cerca di farsi notare. Come Paolini, quello della collana di preservativi che importuna i giornalisti televisivi mentre stanno in diretta. E' il modo del Coisp di splendere nella galassia del sindacalismo di polizia. Stavolta il Coisp ha scelto di intervenire nel fango gettato sulla famiglia Cucchi.

Dopo essersi fatto pubblicità speculando sull'atroce dramma delle famiglie di Carlo Giuliani e Patrizia Aldrovandi - questo mi potrebbe costare una querela ma sarò in buona compagnia di alcune migliaia di persone - il conducator del sindacatino di polizia annuncia di voler querelare la sorella di un ragazzo ucciso da un cocktail micidiale di carcere, proibizionismo, polizia penitenziaria e malasanità. Questo sindacalista crede che denunciando Ilaria Cucchi si possa difendere l'onorabilità delle forze dell'ordine e le loro condizioni di lavoro.

Continua a leggere 

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi