Venerdì 24 Maggio 2019 - Ultimo aggiornamento 12:20
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi


Napoli, oltre 18 milioni di euro di debiti telefonici per il Comune
Il debito con Fastweb, che è subentrata dal 2006 nella gestione del servizio, supera i 18 milioni di euro.

Sono soldi destinati non solo a pagare abbonamenti delle linee telefoniche, ma anche al noleggio dei 4.500 telefoni dei siti comunali, l’impianto di rete, con la fibra ottica ed i centralini, e a seguire anche la connessione internet in tutti i 252 siti comunali, a partire dagli uffici della pubblica amministrazione alle scuole, per finire ai cimiteri.

Nonostante l’entità dell’importo la società non ha girato il suo credito alle banche.

I rapporti con Palazzo San Giacomo non sono affatto dei migliori.  

Gli interventi di manutenzione, vengono ad esempio attivati solo se pagati in contanti, dunque non diventa semplice neanche far cambiareun telefono guasto. 

Oltre alle linee Fastweb prima il Comune aveva circa 4mila linee Adsl, divise nei vari uffici, pagate, con contratti separati, dal Provveditorato agli acquisti (oggi Cuag) per una spesa totale di quasi 1 milione di euro l’anno.

La giunta De Magistris ha tentato di eliminare questa voce dalle uscite di bilancio, tagliando queste linee sparse e sostituendole con l’Adsl di Fastweb.
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi