Mercoledì 01 Aprile 2020 - Ultimo aggiornamento 11:19
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
"Se muori nessuno se ne accorgerà". Anonimi insultano 14enne su un network, lei si ammazza. E' già la quarta
Hannah smith, una ragazza 14enne, pochi giorni fa si è ammazzata a seguito di diversi abusi verbali ricevuti da altri utenti sul sito ask.fm, la piattaforma che consente di scambiarsi messaggi pur restando anonimi.

Il padre, Dave Smith, chiede che di chiudere questo network.

Hannah era una amava navigare in rete, conoscere e utilizzare i social network. 

Pochi giorni dopo l’iscrizione al sito, alcuni utenti, forti dell’anonimato, hanno iniziato a inviarle insulti e minacce, del tipo “Mucca, t…a, se muori nessuno se ne accorgerà”.

Un utente l’ha  invitata persino a uccidersi bevendo la candeggina.

Nel Regno Unito sono già quattro le ragazzine che si sono suicidate dopo aver navigato sul portale.

Il padre parla chiaro: «Quanti teenager si devono uccidere – ha detto – a causa degli abusi online prima che si faccia qualcosa?».

 
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi