Martedì 25 Febbraio 2020 - Ultimo aggiornamento 12:00
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Pensioni d'oro. Prima in classifica: oltre 90.000 euro al mese. Urge un cambiamento!
Ci sono numeri, dati, realtà che in questi anni di crisi non fanno che acuire la divergenza e dunque la preoccupazione di quanto il cittadino medio in Italia sia costretto a vivere con trattamenti assai lontani dalle classi cosidette privilegiate.

Un "dato" noto in questi giorni su cui soffermarci è quello che arriva dalla lista delle prime 10 pensioni d'oro erogate dall'Inps.

“Le cifre fornite dal sottosegretario dell’Aringa parlano chiaro - dichiara Paolo Ferrero, Segretario di rifondazione Comunista -  esiste in Italia una pletora di pensioni d’oro che sono una offesa ai milioni di pensionati che devono vivere con pensioni da fame. Noi proponiamo di mettere un tetto a 5.000 euro alle pensioni d’oro, ricavando per questa via miliardi di euro da utilizzare le aumentare le pensioni più basse. Chi dice che questo - aggiunge - non è possibile perché la Corte ha bocciato il contributo di solidarietà varato dal governo Monti o non sa o è in malafede. Il contributo di Monti è stato bocciato perché faceva un prelievo fiscale alle sole pensioni più alte. Questa norma era palesemente incostituzionale e quindi è stata bocciata: il governo Monti l’aveva fatta apposta per farsela bocciare perché cane non mangia cane. La strada corretta è quella di modificare il calcolo delle pensioni utilizzando le ingenti cifre  che si possono recuperare tagliando le pensioni più alte per aumentare le pensioni più basse. Mentre un prelievo fiscale sulle sole pensioni d’oro è incostituzionale, una redistribuzione solidaristica all’interno del sistema pensionistico pubblico non solo è pienamente legale ma ne invera la ragion d’essere. Mente anche la deputata Bergamini - conclude - che fa risalire questo scandalo al sistema a ripartizione. Con il sistema contributivo la situazione è destinata a peggiorare e non a migliorare”.

A leggerla con attenzione questa lista va infatti da 91.000.000 euro lordi al mese fino a raggiungere quasi i 42.000.000 del decimo posto. Non c'è che dire, si tratta davvero di dati sconcertanti se consideriamo, oltre tutto, le difficoltà in cui si trovano i cittadini italiani.

Un intervento sarebbe più che urgente dunque perché, sottolineiamo, diversi soggetti cumulano varie pensioni, così le cifre lorde mensili risultano davvero impressionanti.

Ecco la lista:

1) 91.337,18
2) 66.436,88
3) 51.781,93
4) 50.885,43
5 47.934,61
6) 46.811,50
7) 46.773,61
8) 44.258,87
9) 43.253,96
10)41.707,54

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi